Delrio nominato ministro delle Infrastrutture

237

La corsa per il ministero delle Infrastrutture,si è conclusa con la nomina di Graziano Delrio in pole position da parecchio per la sostituzione di Maurizio Lupi; alle ore 20 in punto è salito al Quirinale con Matteo Renzi ed ha giurato davanti al capo dello Stato, Sergio Mattarella. Già nella mattinata era chiaro che la decisione ormai era stata presa. Durante un intervento ad un evento dedicato a sport e scuola, il futuro ministro ha pronunciato una frase che identifica le sue idee sulla linea politica da adottare: “Le opere non sono né grandi né piccole ma utili quando sono utili per la comunità”.

graziano-delrio

Ma è rilevante che ai cronisti Delrio ha dichiarato: “Ci sono 2 presidenti che grazie a Dio decidono per noi: uno è quello del Consiglio, l’altro della Repubblica – Decidono loro i tempi. Noi siamo sempre a disposizione del governo e del paese”. In seguito, nel tardo pomeriggio, durante il consiglio dei ministri, Matteo Renzi ha annunciato la scelta sul successore di Lupi e un’ora dopo il premier e il neo ministro in pectore sono saliti al Quirinale dove Graziano Delrio ha prestato il giuramento davanti al capo dello Stato.

Delrio infine ha parlato brevemente con i cronisti: “Prima di tutto voglio ringraziare il presidente del Consiglio per questo incarico. Gli italiani hanno bisogno di tante opere, hanno bisogno di vedere che le cose procedono, che vengono fatte bene e che vengono discusse insieme con la massima trasparenza”. Più tardi su Twitter matteo Renzi ha scritto: “Buon lavoro a Graziano Delrio, amico vero e prezioso compagno di strada”.

Condividi