Diagnosi Tumore ai polmoni: la nuova diagnosi passa per il sangue

927

Diagnosi Tumore ai polmoni: la nuova diagnosi passa per il sangue –

Diagnosi Tumore ai Polmoni– Un nuovo tipo di analisi del sangue sarà in grado di dare la diagnosi con più anticipo rispetto ai sistemi tradizionali.

Con un prelievo del sangue è possibile scoprire un tumore fino a due anni prima rispetto agli esami tradizionali a disposizione per la diagnosi precoce. Tramite l’analisi del mircoRna circolante, infatti, è possibile scovare e diagnosticare il tumore: si tratta di molecole che vengono rilasciate nel sangue dal polmone danneggiato dal tumore.

Questa nuova tecnica è frutto di uno studio condotto all’Istituto Nazionale Tumori di Milano e pubblicato sul Journal of Clinical Oncology. I campioni di sangue sono stati raccolti su 939 soggetti (tutti forti fumatori). 870 di loro non presentavano la malattia, mentre 69 avevano già un tumore ai polmoni precedentemente diagnosticato. Ugo Pastorino, direttore della Chirurgia Toracica dell’istituto, ha dichiarato che il test, individuando 24 microRna, “ha dimostrato una sensibilità dell’87 per cento nell’identificare il tumore al polmone”.

Questo test sarebbe inoltre in grado di ridurre in modo significativo la percentuale dei falsi positivi ottenuti con il metodo della Tac spirale. Il tumore del polmone è la seconda patologia tumorale letale con 38.000 nuovi casi, e  in otto casi su dieci viene individuato quando non è più operabile, con percentuali di guarigione ridotte.

I risultati dello studio sono stati recentemente presentati alla conferenza dell’Associazione americana per la ricerca sul cancro (Aacr) e dell’Associazione internazionale per lo studio del tumore al polmone (Ialsc) di San Diego, da Gabriella Sozzi, direttore dell’Unità di Genetica tumorale dell’Int.

Condividi