Diaz, ex poliziotto scrive su Facebook “Ero lì, lo rifarei mille e mille volte”

197

Emergono nuovi particolari sulla vicenda che ha visto condannata l’Italia per torture avvenute nella scuola Diaz durante il G8 di Genova. A tal riguardo, nella giornata di ieri è stato individuato un post su Facebook scritto da un certo Fabio Tortosa, ovvero un ex poliziotto che ha praticamente scatenato una lunghissima conversazione con altri agenti che erano presenti al G8 di Genova. Nel post si legge quanto segue, ovvero:

Io sono uno degli 80 del VII Nucleo. Io ero quella notte alla Diaz. Io ci rientrerei mille e mille volte”. L’ex poliziotto, inoltre, aggiunte:“Noi sappiamo la verità, abbiamo difeso l’Italia che ci ha tradito ma che non tradiremo”. Il profilo nel giro di poche ore è stato oscurato ed al momento è emerso che l’uomo in questione sarebbe un giocatore di football, ma non è emersa alcuna informazione circa l’attuale professione, ma i commenti pervenuti sotto il post fanno presupporre che si tratti realmente di un ex poliziotto.

Molti i commenti anche di poliziotti amici, i quali sarebbero intervenuti a suo sostegno. Tortora ha anche aggiunto:”Non vogliamo la pietas di nessuno. Sappiamo che siamo quelli ignoranti, scampati alla disoccupazione, lontani dai vostri salotti radical chic, dal vostro perbenismo becero, dal vostro politically correct. Siamo quelli che dopo un servizio di 10 ore dove abbiamo respirato odio, siamo pronti a rientrare nelle nostre case a dare amore ai nostri figli e alle nostre mogli”. Accuse anche nei riguardi del magistrato che ha seguito l’inchiesta dichiarando:“Ci sono due verità, quella con le lettere maiuscole e quella processuale. La verità processuale si è conclusa con una condanna di alcuni vertici della Polizia di Stato […] delineata da tale Zucca e i suoi sgherri che tengo a sottolineare non essere infallibili, basti vedere la loro storia, storia di assoluzione dal reato di omicidio di tale Luca Delfino resosi poi responsabile di un altro omicidio ai danni di un’altra donna”.

Condividi