Emma Marrone: Essere fan è una cosa, appostarsi sotto casa un’altra

1125

Spesso si incontrano persone simili a matrioske. A prima vista appaiono grandi, ma più le frequenti e più ti rendi conto di quanto siano piccole dentro”. È il 17 maggio quando Emma Marrone posta questa citazione sul suo profilo Instagram. Alla luce delle vicende recenti che l’hanno vista protagonista, suo malgrado, viene da pensare che il messaggio fosse rivolto al suo ultimo presunto fidanzato, Fabio Borriello. Che oggi non fa più parte della sua vita.

Peccato, perché bastava guardare il sorriso sereno di lei per capire che tra loro funzionava. Fino a non funzionare più, per scelta di lei. Emma è tornata single ormai da più di due settimane, esattamente da quando Borriello, fratello minore del più famoso Marco, calciatore del Genoa, non le ha parlato di una certa serata.

La fiducia, si sa, dev’essere alla base di ogni rapporto, in particolare dei rapporti d’amore e sarebbe stata proprio questa omissione a mandare in crisi tutte le certezze di Emma. Anche perché non si trattava di una sera qualsiasi, in un locale qualsiasi, ma di una festa da Belen, anche se proprio Belen, su Facebook, ha chiarito che non c’era nulla da nascondere, perché Marco Borriello frequenta sì la Rodriguez, ma solo insieme a un gruppo di amici di vecchia data, e si festeggiava il compleanno di uno di loro.

Perché allora Emma ha dovuto scoprirlo solo leggendo i giornali? Solo il diretto interessato potrebbe dirlo e di certo avrà provato a farlo, in privato, perché sembra che mentre Emma sia irremobivile dalla sua decisione, Borriello stia facendo di tutto per riguadagnare la sua fiducia. Per lei però vedere le foto di Marco che entra in casa di Belen non dev’essere stato facile per niente. Oltre al fastidio per l’errore da parte del suo fidanzato, la Marrone deve aver accusato il colpo perché è la seconda volta che la sua vita amorosa viene turbata da Belen. Stavolta forse inconsapevolmente da parte dell’argentina, ma tre anni fa no.

Nella primavera del 2012 Emma era fidanzata da quasi due anni con Stefano De Martino, quando lui conobbe l’argentina e se ne innamorò. Colpo di fulmine… e addio Emma.

Solo pochi mesi fa, a ottobre scorso, tra le due primedonne c’è stato un incontro pubblico ufficiale, sul palco di Tu sì que vales, il programma di Maria De Filippi condotto da Belen. Emma era ospite di puntata e prima di abbracciare la Rodriguez davanti alle telecamere, in privato ha chiarito con la ex rivale questioni passate e, da quel momento, dimenticate. Ma non si può dire che Belen sia diventata una sua amica e in ogni caso non spettava certo a lei avvertire Emma di Borriello.

Ora, la ritrovata condizione di single di Emma non deve, per Emma, suscitare troppe curiosità. L’artista pugliese,infatti, già da mesi ha scelto di difendere con le unghie e con i denti il suo privato. Ne è prova anche lo scontro con alcune fan, più invadenti di altre, che su Instagram l’hanno accusata di essere “acida al massimo” e “stronza scontrosa”.

La cantante non si è tirata indietro e ha scritto la sua: “Essere fan è una cosa, fare gli appostamenti sotto casa della gente è un’altra… Se mi ritenete una stronza fatemi la cortesia di andare a sporcare di cretinate le bacheche degli altri… Se vi chiamano bimbe minkia non vi lamentate… L’invidia è una brutta bestia ma le donne invidiose anche peggio!”. Chi si aspetta un commento anche sulla questione Borriello deve accontentarsi, almeno per ora, di una foto più eloquente di tante parole. Emma ha postato un triplo selfie, assemblato in un collage, dove indossa una maglietta con su scritto semplicemente «ciaone»: questo sì un tormentone di moda negli ultimi mesi.

Per sua fortuna, il momento che sta vivendo la cantante è ricco di impegni. Emma è tornata in studio e sta registrando un nuovo cd, con brani inediti, che dovrebbe uscire ad autunno. Chi non la conosce direbbe che, in virtù della sua brillante carriera, può consolarsi con i successi professionali. Ma sarebbe un errore. Se in passato la Marrone ha sofferto per l’abbandono di De Martino prima e Marco Bocci poi, oggi ha capito che è meglio non perdere tempo ed energie a cercare di capire i motivi di un comportamento sbagliato. E allora “ciaone” Borriello.

Condividi