Emma Marrone: finto omaggio a Mussolini su facebook, lei minaccia azioni legali

1688

Il Movimento Sociale Fiamma Tricolore di Reggio Calabria ha arruolato arbitrariamente e senza informarla la cantante Emma Marrone; pubblicando su Facebook una foto dell’artista con il braccio destro alzato come in un saluto fascista e spacciando la foto (peraltro rubata a qualche servizio dove la cantante saluta il pubblico) per un gesto di omaggio in occasione del 70esimo anniversario “del barbaro massacro ai danni di Benito Mussolini” cosi recita la didascalia in calce all’immagine di Emma.

Venuta a conoscenza del gesto di cattivo gusto oltre che illegale si è infuriata e ha annunciato severe azioni legali contro l’associazione fascista. Emma Marrone ha subito replicato sul social e denunciato il sopruso scrivendo sul suo profilo Facebook e mostrando il “post” incriminato sotto il quale aveva messo il commento: “Mi dissocio da tanto orrore e ancora “Vi chiedo di segnalare questa pagina. Naturalmente ci saranno dei provvedimenti legali. Intanto due parole: schifo e vergogna”.emma no fascista

Da parte della cantante ovviamente all’oscuro della strana pubblicazione, nessuna autorizzazione era stata data all’associazione, per la pubblicazione di quella foto, oltre il danno la beffa, sotto il post fasullo del Il Movimento Sociale Fiamma Tricolore, la povera Emma si è presa una fila di commenti acidi se non addirittura insulti, sia da chi era contro quelli della Fiamma Tricolore, sia da quelli che erano a favore. Insulti e impopolarità che l’artista si farà ripagare con una bella e meritata querela che non tarderà ad arrivare con buona pace dei “geni” che hanno avuto l’infelice idea di creare una cosi poco credibile nuova adepta.

Condividi