Facebook nuove regole, scopri cosa puoi o non puoi pubblicare

253

Aggiornato il proprio codice di autodisciplina di Facebook con tante nuove regole su quello che potrà o non potrà essere condiviso e pubblicato sul social network. Come ben sappiamo,si tratta di uno dei social network più popolati al mondo, con oltre 1,39 miliardi di utenti attivi che quotidianamente pubblicano o tentano di pubblicare davvero qualsiasi cose, da foto, immagini, link, video e tanto altro ancora.

Arriva però il nuovo testo, contente le nuove regole che sarà più lungo di quello precedente. Vietati, in primis i gruppi come l’Isis e nello specifico nel testo si legge quanto segue: “non è permesso di essere su Facebook alle organizzazioni coinvolte in attività terroristiche, nella criminalità organizzata, nella promozione dell’odio verso una certa categoria di persone sulla base del colore della pelle, dell’etnia, della nazionalità, della religione, del sesso, dell’identità di genere, dell’orientamento sessuale, della disabilità o di una malattia. Rimuoviamo anche i contenuti che esprimono sostegno per le attività criminali e violente di questi gruppi”.

Facebook nuove regole, scopri cosa puoi o non puoi pubblicare

Facebook come sempre si pone contro la pornografia e la nudità, e questo è quanto indicato nel nuovo regolamento: «Rimuoviamo i contenuti che minacciano o promuovono la violenza sessuale e lo sfruttamento, compreso lo sfruttamento sessuale di minori e le molestie sessuali. La nostra definizione di ‘sfruttamento sessuale’ comprende la richiesta di materiale sessuale, qualsiasi contenuto sessuale riguardante minori, le minacce di condividere immagini private, l’offerta di prestazioni sessuali». Regole dettate anche per gli account di utenti morti, secondo le quali «I parenti di una persona morta possono anche chiedere la rimozione del suo profilo da Facebook». 

Condividi