Filippine Ciclone Haiyan le cifre della Tragedia

979

Filippine Ciclone Haiyan le Cifre: 10 mila vittime solo a Tacloban.

Filippine Ciclone Haiyan, continua a seminare morte e distruzione, sono 10 mila fino ad ora i morti nella sola città di Tacloban, soprattutto bambini. Nelle comunità colpite si muore di fame e la gente è in cerca di cibo.
Le autorità locali spiegano che il Ciclone Haiyan è stato il più grave che abbia mai colpito la zona.

Filippine-Ciclone-Haiyan

Uno scenario da film apocalittico, persone che vagano sporche e incredule tra le macerie, l’isola di Leyte è stata distrutta per il 70-80%. Sembrerebbe, secondo i testimoni, di essere sul set di uno scenario di un film horror, con zombie alla ricerca di cibo e riparo, gente che sta impazzendo secondo quanto riferito da Andrew Pomeda, un insegnante, che racconta di saccheggi ed atti di violenza, c’è bisogno di aiuti e subito.

Stato di Calamità- Il presidente delle Filippine Benigno Aquino ha dichiarato lo stato di “calamità nazionale”, il tutto per garantire il controllo dei prezzi senza speculazioni e per poter stanziare fondi per l’emergenza.

Gli Aiuti– La Supply Division dell’Unicef a Copenaghen sta inviando circa 60 tonnellate di beni di prima necessità’, tra questi troviamo cibo, kit di pronto soccorso, ripari e impianti di depurazione delle acque, l’arrivo è previsto per oggi, martedì 12 novembre.
Sono 4 milioni i bambini colpiti dalla furia del tifone, molti sono rimasti orfani, altri sono morti. L’Unione Europea ha stanziato 3 milioni serviranno per fronteggiare i bisogni impellenti degli sfollati, che sarebbero circa 660 mila. Save the Children ha stanziato 22 milioni di euro circa, grazie ad una raccolta fondi, è possibile fare la propria donazione ad entrambe le associazioni accedendo ai rispettivi siti.
100 mila euro dalla Caritas e altri 150 mila dollari sono stati inviati dal Papa, soldi che verranno distribuiti attraverso le chiese locali nelle regioni più bisognose, assieme ad un’assistenza attiva in favore degli sfollati.
L’Italia ha stanziato 1.5 milioni di Euro e gli States si preparano a far partire la portaerei George Washington da Hong Kong.

Gli Italiani nelle Filippine: Sembrerebbe che 12 italiani siano dispersi, tuttavia si legge su Repubblica.it che dei quasi 400 stranieri registrati nelle Filippine nessuno di questi sarebbe italiano, a dare notizia è Edward Camisa residente a Manila che ha raggiunto un giornalista del GMANews in contatto con l’ambasciata italiana locale, per chi ha parenti in grandi resort della zona è possibile comunicare con loro tramite l’hotel. News italiani dispersi nelle Filippine.

Riapre l’aeroporto per facilitare i soccorsi, e proprio qui è nata nei giorni scorsi una bimba, in una stanza adibita a sala parto.

Il Ciclone Haiyan si è spostato perdendo la sua intensità ed è stato declassato a tempesta tropicale, andando a toccare il Vietnam in cui non ci sono stati morti ma solo violentissime raffiche di vento e pioggia e la Cina, in cui però si registrano 4 morti e diversi dispersi in mare, tra questi decine di pescatori.

Condividi