Franceschini piú fondi per la cultura nel 2015

956

“Il 2015 sarà l’anno delle biblioteche e degli archivi valorizzati non solo perchè sono luogo di tutela della memoria ma perchè sono luoghi vivi” questa la dichiarazione rilasciata dal ministero dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini, che durante l’inaugurazione di una delle stanze che si trovano nella Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, la “stanza 900” uno spazio interamente dedicato alla lettura del 900 con testi proprio legati a quel periodo letterario e storico.

images (5)

Il ministro Franceschini ha inoltre aggiunto:” “Credo che le biblioteche possano e debbano diventare dei luoghi vivi. L’Italia ha un patrimonio enorme e unico al mondo di biblioteche storiche e monumentali di una bellezza straordinaria, dobbiamo valorizzarle. E’ un problema di risorse ma anche di crederci”

Secondo il ministro infatti solo nel corso del 2014 si é riusciti a lavorare su musei e sovrintendenze ma conferma che nel 2015 ci saranno seri investimenti per cercare di tutelare il patrimonio storico e culturale del Paese, di cui la Biblioteca Comunale di Roma potrebbe essere un simbolo, ma anche perché l’intero edificio costruito diversi anni fa é stato istituito  come luogo di ricerca e di studio sia per chi vuole consultare i libri presenti ma anche per chi vuole visitare una mostra o partecipare ad altre attivitá culturali.

Condividi