Francia: bambina di nove anni rapita e ritrovata morta in un bosco

264

Ancora orrore in Francia e purtroppo ancora una storia che ha come protagonista una bambina di nove anni la quale è stata rapita davanti alla madre a Calais, nel nord del Paese e ritrovata morta giusto un paio d’ore dopo.La bambina è stata uccisa da un polacco di 38 anni Zbigniew H, il quale è stato subito fermato dalle autorità.L’uomo aveva già dei precedenti penali per furti e violenze secondo quanto riferito dal procuratore di Boulogne-sur-Mer, Jean-Pierre Valensi ha ammesso il suo coinvolgimento nell’omicidio della bambina”.

La bambina sarebbe stata uccisa nella giornata di mercoledì intorno alle ore 15.30 mentre stava giocando nel giardino di casa pronta per andare a lezione di danza; la mamma da quanto emerso si sarebbe allontanata per pochi minuti per cambiare gli altri due figli di quattro e cinque anni ma al suo ritorno ha soltanto visto un’auto rossa fuggire con a bordo la sua bambina. Purtroppo dopo poco è stato ritrovato il corpo della piccola Chloè senza vita abbandonato in un bosco, nuda e con evidenti segni di strangolamento e di violenza sessuale. L’uomo intercettato e raggiunto dalle forze dell’ordine è stato arrestato da una pattuglia ed al momento dell’arresto aveva in tasca le chiavi dell’auto in questione.

E’ risultato essere ubriaco ed avere pesanti precedenti, come estorsione e furto aggravato e stando a quanto riferito dal Ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve,era stato espulso dal territorio francese. L’uomo, da quanto emerso avrebbe avvicinato la bambina afferrandola per un braccia e costringendola in questo modo a salire sul retro del suo veicolo.

Condividi