Fumare aumenta il rischio di decesso improvviso

762

Fumare potrebbe portare al decesso improvviso.


Infatti, secondo gli studi condotti da Roopinder Sandhu all’interno dell’Università di Alberta, fumare aumenterebbe le probabilità di decesso imprevisto.

Lo scienziato, per pronunciare le maggiori probabilità di decesso improvviso a carico dei fumatori, ha condotto delle indagini analizzando nell’arco di 30 anni la condotta di vita di 100000 infermiere, notando che il decesso inaspettato delle fumatrici sopraggiungeva in proporzione doppia rispetto ad un decesso improvviso delle non fumatrici.

Secondo questi studi il rischio di decesso inaspettato aumenterebbe ogni 5 anni dell’ 8%, anche fumando in quantità minima e una sola sigaretta durante la giornata; in questo modo, dunque, sarebbe in pericolo di decesso fulmineo pure chi si concede di fumare molto raramente e in modo parsimonioso.

Un particolare campanello di allarme è rivolto alle donne, che rischierebbero il decesso istantaneo a causa del vizio del fumo maggiormente rispetto agli uomini.

Forse ti potrebbe interessare anche : Perchè si ha voglia di fumare?

Condividi