Furia Tanaro e Po in Piemonte

59

Sempre a Ceva anche la caserma della polizia stradale è stata allagata. Lo rende noto l’azienda, che ha annullato le attività previste per il fine settimane in occasione dei 70 anni del Gruppo. Era nei pressi del rio Albona, un affluente del Chisone, insieme con il figlio per cercare di recuperare i propri cavalli, quando ha ceduto l’argine ed è franato un pezzo di strada. “Sta scendendo una parte di montagna e porta via tutto ciò che trova: case e strada”, dice il sindaco Piero Pelassa. Sul posto proseguono le ricerche dei vigili del fuoco, che stanno intervenendo con i sommozzatori.

Hanno rotto gli ormeggi per poi schiantarsi contro il ponte della Gran Madre a Torino.

Il Po questa mattina, 24 novembre, ha raggiunto quota tre metri e 20 centimetri:”Questo livello al momento non desta alcuna preoccupazione, perché si partiva da una quota molto bassa – spiega Massimo Valente dell’Aipo (Agenzia Interregionale per il fiume Po) -; la nostra attenzione è però puntata a quello che sta accadendo in Piemonte e Liguria, dove è presente un fronte di aria fredda e umida, diretto da sud a nord”. A seguito della continua spinta dell’acqua il battello non trovando più appoggio contro Valentino si è rovesciata e quindi ha preso ad infilarsi sotto l’arcata del ponte. A causa degli allagamenti, Anas ha chiuso al traffico la statale 28 del Colle di Nava, da Garessio fino al confine con la Liguria, in località Bagnasco, dove in via precauzionale è stato istituito il divieto di transito a tutti i veicoli in corrispondenza del fiume. Ad accogliere il premier, con il responsabile della protezione civile piemontese Stefano Bove, il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, e la sindaca di Torino, Chiara Appendino.

Per effetto delle intense precipitazioni il livello idrometrico del fiume Po è salito di oltre un metro e mezzo in sole ventiquattro ore. Nelle prime ore del mattino il suo livello aveva cominciato lentamente a scendere, ma ora è tornato di nuovo a crescere.

Preoccupa in particolare la portata di alcuni fiumi dopo una notte di forti piogge sull’intera fascia pedemontana. Tutti i ponti sul fiume sono stati chiusi per precauzione.

Condividi