Giovamenti dello Studio Della Musica anche per i Bimbi

738

Dopo numerose ricerche mondiali che hanno esplicitato i Giovamenti dello Studio della Musica,anche dall’Italia arrivano nuovi dati: Studiare Musica potrebbe aiutare anche i Bimbi Dislessici.


Uno Studio italiano condotto dall’Università Bicocca in collaborazione col Cnr ha ribadito le splendide doti dei musicisti a livello intellettivo, mettendo alla luce le capacità di chi sa leggere musica rispetto a chi non è in grado di farlo e i Giovamenti dello Studio della Musica.

Forse potrebbe interessarti anche: Sviluppo Psicologico di un Bimbo

Lo studio, edito sulla rivista Neuropsychologia, è stato affrontato prendendo in esame 15 musicisti del Conservatorio Verdi di Milano e 15 persone senza conoscenze musicali, riconoscendo come grazie ai Giovamenti dello Studio della Musica i 15 musicisti sapessero riconoscere le parole molto più facilmente rispetto alle altre persone esaminate.

Infatti, tra i Giovamenti dello Studio della Musica ci sarebbe quello di modificare i  meccanismi neurali di lettura.

Forse potrebbe interessarti anche: Profumo della Mamma per Migliorare l’Autismo dei Bimbi

Per mezzo di  una tomografia elettromagnetica a bassa risoluzione, gli studiosi hanno analizzato il segnale bioelettrico durante l’elaborazione cerebrale sia delle note che della lettura e hanno reso noto che il cervello di chi inizia a studiare musica entro gli 8 anni è anche maggiormente celere nell’individuare  le parole.

Infatti, per riconoscere questi Giovamenti dello Studio della Musica i ricercatori hanno messo a confronto l’elaborazione visiva delle note e insieme delle parole relativamente a  30 persone destrimani e hanno registrato l’attività bioelettrica sincronizzata in risposta alle parole e alle note del pentagramma ottenendo un risultato strabiliante, infatti sia nella lettura delle note che delle parole, i musicisti mettevano in atto delle aree cerebrali diverse da quelle attivate dalle persone che non avevano studiato musica.

Così, tra i Giovamenti dello Studio della Musica quello di attivare la corteccia occipito-temporale e il giro occipitale inferiore sia di destra che di sinistra, mentre nelle altre persone funzionano solo queste aree di sinistra.

Lo studio, però, ha particolarmente messo in evidenza i Giovamenti dello Studio della Musica nei bambini, soprattutto quelli dislessici, poichè per loro la Propedeutica Musicale precoce modificherebbe i meccanismi di lettura, come è stata in grado di fare nei musicisti analizzati.

Forse potrebbe interessarti anche: Videogiochi che aiutano i Bimbi Dislessici

Così, questa scoperta dei Giovamenti dello Studio della Musica potrebbe avere effetti positivi in particolare nei bimbi dislessici, nei i quali  la regione visiva per le parole di sinistra si attiva in modo atipico.

Questi bimbi studiando musica potrebbero portare l’analisi visiva simbolica anche sulla destra, utilizzandola poi sia per le parole che per le note del pentagramma.

 

 

 

 

Condividi