Guadagna con il tuo eBook

464

Alcuni tra i più grandi successi letterari degli ultimi anni sono rati sul Web sotto forma di auto pubblicazioni. Il caso più famoso, con oltre 100 milioni di copie vendute in 37 paesi del mondo. è certamente quello della trilogia ”Cinquanta sfumature’ di E. L. James, ma ce ne sono numerosi altri anche fra le produzioni italiane. Pubblicare da soli il proprio libro su Internet può rappresentare un duplice guadagno sia dal punto di vista della visibilità, molto maggiore di quel la ottenibile nelle librerie, sia dal punto di vista economico. dato che consente di evitare inutili intermediazioni e costosi investimenti in pubblicità.

Scelte fondamentali

Prima ancora di decidere qual è la piattaforma online più indicata per pubblicare il nostro lavoro editoriale dobbiamo verificare alcuni importanti fattori. Il primo riguarda il formato con cui è stato scritto. Se abbiamo seguito i consigli pubblicati sul numero 68 di questa rivista e abbiamo già a disposizione un vero e proprio ebook in formato ePub, quello attualmente più diffuso, avremo a disposizione un ventaglio molto ampio di possibilità di pubbleazione. In caso contrario, se per esempio il nostro libro è stato scritto in formato TXT. opptre in DOC.

Potremo indirizzare solo verso quei siti in grado di accettare i documenti di testo e di convertirli automaticamente in PDF. il Portable Document Format sviluppato da Adobe, oppure in formato ePib o Mobi. Quest’ultimo, in particolare, è stato creato da Amazon, wwwjimazon.lt. per il proprio dispositivo Kindle ed è l’unico accettato per la pubblicazione all’interno del negozio del colosso di Seattle.

Investiamo su di noi

Un’altra scelta importantissima riguarda l’eventuale cifra che desideriamo mettere a budget per pubblicare e pubblicizzare il nostro ebook. Sono molti i siti che consentono di accedere a questi servizi gratuitamente ma nella maggior parte dei casi aggiungono clausole più o meno stringenti. Spesse volte, in cambio della pubblicazione gratuita, viene richiesta una parte maggiore dei diritti d’autore legati al prezzo di copertina con cui il nostro libro verrà poi messo in vendita.

In altri casi, invece, può essere richiesto un periodo di esclusiva durante il quale il libro potrà essere commercializzato solo su alcuni negozi online e non su altri. Naturalmente, possono esserci anche combinazioni di entrambe le modalità digestione ed è per questo motiw che risulta particolarmente importante leggere con attenzione i diversi contratti che ci vengono proposti prima di firmarli. In caso contrario, d potrebbero attendere amare sorprese!

Guadagni variabili

Decidere il prezzo di vendita finale di un ebook richiede un’attenta valutazione. Da un lato bisogna tenere in considerazione i valori di mercato, gli stessi a cui farà riferimento anche il potenziale lettore, dall’altro non bisogna dimenticare che una parte di quello stesso prezzo si trasformerà nel nostro unico tornaconto economico. Per questo motivo. sapere esattamente la percentuale che verrà trattenuta dal servizio online al quale ci stiamo per affidare diventa di fondamentale importanza. Kindle Direct Publishing.

il servizio per la pubblicazione offerto da Amazon, www. amazon.it. offre all’autore il 70 per cento del prezzo di copertina, quelle che comunemente vengono chiamate royalties. Una percentuale interessante che pud diventare ancora maggiore se la vendita avviene attraverso la Kindle Unlimited oppure la Biblioteca Prime di Kindle. Amazon quindi trattiene per sé il 30%. Più o meno sullo «esso ordine di grandezza sono anche le commissioni chiesfe da Lulu. www.lulu.com che tiene per sé il 20 per cento del prezzo netto di copertina lasciando a noi autori il rimanente 80 per cento. In realté. in questo caso, è il termine ‘netto* che fa la differenza dato che dal costo di copertina devono essere tolte le eventuali spese sostenute dall’editore per pubblicizzare e commercializzare il volume. Nella pratica, le nostre royalties effettive potranno variare tra il 65 e il 75 per cento circa.

Un mercato enormo

Non essendo obblgati ad apparire fisicamente all’interno delle librerie, gli (hook possono essere vendati in tutti i principali negozi online italiani e stranieri. La modalità di diffusione quindi è un altro parametro che bissgna assolutamente tenere in considerazione nella scelta del servizio di pubblicazione più adatto alle nostre esigenze. Amazon offre un negozio fra i più importanti della Rete ma. per contro, pubblicando esclusivamente m formato Mobi non consente di avere visibilità in nessun altro sito c in particolare nell’Apple Store. Per essere sicuri di comparire anche nel negozio onlrne della mela di Cupertino è necessario affidarsi a servizi online In grado di produrre ebook con estensione ePub come lulu oppure Il mio libro, all’indirizzo vAvw.ilmiolibro.com. Essendo parte del Gruppo l’Espresso, quirslu servizio lutto itdliano consente anche di mettere in vendita i nostri libri elettronici all’interno del portale la Feltrinelli.it e nei circuiti italiani di prestito bibliotecario digitale. Un’opzione molto interessante che dobbiamo valutare.

Condividi