I motivi per cui gli uomini lasciano

1747

uomodonnaQuando una storia finisce molto spesso non si riesce a capire il perché, generalmente però, gli uomini tendono a lasciare sempre per gli stessi motivi.
Al primo posto c’è la mancanza di desiderio, con il tempo si verifica un fisiologico calo del desiderio, talvolta accentuato da una minor cura da parte del proprio aspetto da parte della donna. Questo atteggiamento spesso porta l’uomo a cercare altrove le attenzioni e l’attrazione che la sua compagna non gli regala più, un’altra donna o un’amante potrebbero colmare le carenze interne alla coppia anche se solo momentaneamente.

 Guarda qui:  Come capire se è l’uomo sbagliato

 Al secondo posto c’è la diversità, è pur vero che gli opposti si attraggono, ma è senza dubbio indispensabile che in un rapporto di coppia ci siano dei punti di incontro, dei punti in comune che uniscano i due partner e che garantiscano un rapporto sereno e duraturo.

L’incapacità di condividere spazi, idee e abitudini può portare a continui litigi che a lungo andare logorano il rapporto e fanno sì che l’uomo alzi i tacchi e vada via.

 Pari punti per la mancanza di compatibilità sessuale e fisica, non importa quanto siate belle, se tra voi non c’è chimica un uomo non resterà per sempre con voi.

 Un vecchio detto dice che “in amor vince chi fugge”, certamente, a patto che la fuga non duri un’eternità, farsi desiderare è importante, ma farvi rincorrere come cerbiatte per i boschi potrebbe essere controproducente perché il cacciatore affamato potrebbe cambiare preda.

  Guarda qui:  Cinque buoni motivi per restare single

Foto Luca Fazzolari


Condividi