Il Formaggio non fa ingrassare ed aiuta a perdere peso

236

Si è sempre detto di andarci piano con il formaggio perchè è un alimento grasso e dunque fa ingrassare. Oggi siamo qui per dirvi che forse non è proprio così, o meglio secondo uno studio condotto dall’Università di Copenhagen e dalla Aarhus University il formaggio non è assolutamente un alimento da eliminare dalla nostra tavola quotidiana ma anzi consumarne in quantità ragionevole accelera il metabolismo e non fa mettere nemmeno un grammo in più.

Solitamente si dice anche il formaggio aumenta il colesterolo ma secondo tale ricerca il formaggio aiuta a perdere peso. Si tratta di uno studio molto importante, pubblicato sul Journal of Agriculture and food chemistry”.Il formaggio, dunque, potrebbe essere molto importante per poter perdere peso. Lo studio è stato effettuato su 15 soggetti i quali sono stati sottoposti ad un regime alimentare a base di latte, formaggio o burro. Sono anche stati analizzati le urine ed i campioni fecali di queste persone, e dai risultati emersi è stato verificato che quelli che mangiavano formaggio avevano sviluppato una composizione batterica nel loro intestino decisamente particolare.

E’inoltre emerso che nei soggetti che hanno mangiato formaggio è stato ritrovato un livello superiore del composto butirrato, un acido grasso antinfiammatorio.In realtà non si tratta di uno studio del tutto nuovo, visto che già uno studio precedente, condotto nel 2009 dalla Diabetes Association aveva messo in luce i benefici apportati dal butirrato che, come già anticipato si pensa possano accelerare il metabolismo. “Ne consiglierei un consumo moderato in termini sia di quantità sia di frequenza di consumo. Lo si può utilizzare per insaporire i primi piatti, sia asciutti sia in brodo (un cucchiaino equivale a circa cinque grammi), e, come secondo piatto, non più di due o tre volte a settimana. La porzione consigliata come secondo piatto è di circa quarnata grammi“, ha dichiarato la dottoressa Stefania Setti una nutrizionista dell’ospedale Humanitas Gavazzeni di Bergamo.

Condividi