Il Premier Matteo Renzi dall’Egitto dichiara: “Intervenire in Libia prima dell’arrivo dell’Isis”

233

L‘Isis continua a mietere paura e soprattutto continua ad inviare messaggi o meglio minacce anche nei confronti del nostro Paese tanto che sulla vicenda è intervenuto il Premier Matteo Renzi, il Presidente del Consiglio che è intervenuto dopo aver incontrato il Presidente egiziano Al Sisi.

Il Premier si è recato giusto ieri in Egitto e nello specifico a Sharm el Sheikh, dove tra l’altro si sono riunite 1.800 delegazioni di oltre 70 Paesi per discutere su alcuni temi di rilevante importanza a livello internazionale e per siglare importanti accordi economici. Nel corso di tale incontro Matteo Renzi ha incontrato anche il Presidente Egiziano con il quale ha abbondantemente affrontato il problema legato alla Libia ed alla terribile situazione che nelle ultime settimane sta tenendo tutti con il fiato sospeso.

Il Premier Matteo Renzi dall'Egitto dichiara  Intervenire in Libia prima dell'arrivo dell'Isis

Il Premier, a tal riguardo ha parlato di un intervento significativo da parte di tutte le potenze internazionale. “Intervenire in Libia prima che le milizie dell’Isis occupino in modo sistematico non solo piccoli e sporadici luoghi ma una parte del Paese“,questo affermato dal Presidente del Consiglio Renzi.Italia ed Egitto devono essere un ponte tra l’Europa e questa parte del mondo. L’Egitto rappresenta un’area straordinaria di opportunità e sviluppo. L’Italia fra i paesi europei non vuole perdere questa occasione storica e vuole lavorare per realizzare questo sogno”,lo afferma il Presidente del Consiglio nel suo intervento al Forum economico di Sharm El Sheikh. E poi ha anche aggiunto:”Roma deve essere un ponte fra Europa e questa parte del mondo, mentre l’Egitto deve divenire un ponte fra Europa e mondo arabo e nord africano”.

 

Condividi