Come preparare un impasto per pizza digeribile e leggero

1809

La pizza è uno di quegli alimenti che davvero tutti amano, incluse pure quelle persone che si ritrovano a combattere ogni giorno la celiachia. Fortunatamente, difatti, esistono delle pizze studiate appositamente per i soggetti allergici, prive di glutine!

Ad ogni modo, la pizza la si può gustare in pizzeria oppure in uno street-food, ma la si può pure realizzare in casa, ottenendo così una ricetta deliziosa e soprattutto un impasto che è in grado di soddisfare le proprie necessità.

Se anche voi state pensando di preparare la vostra pizza in casa, dovrete senz’altro equipaggiare la vostra cucina con gli ingredienti migliori e soprattutto metterci impegno per la sua preparazione.

Esistono diversi tipi di impasto per pizza, oggi ve ne proponiamo uno, ma una volta che avrete preso mano con questa tipologia, potrete pure provare quello a lievitazione lenta, da minimo 24 ore. Non vi resta che mettervi subito a lavoro e non dimenticatevi di invitare i vostri amici per fargliela assaggiare!

Impasto Pizza Digeribile e Leggero- Ricetta di una pizza digeribile e Leggera

Questa pizza è uno dei tanti esperimenti culinari di questo inverno, dopo vari tentativi ho trovato un impasto che facesse al caso mio, queste sono le dosi che ho sperimentato e che utilizzo abitualmente per l’impasto:

Impasto Pizza Digeribile e Leggero
650 gr di Farina 00,

4 Cucchiai di olio di Oliva

2 cucchiaini di zucchero

1 cucchiaino di sale
lievito Mastrofornaio

3/4 bicchieri di acqua fredda

Procedimento:

Unire lievito, farina e zucchero, disporre tutto a fontana e nel mezzo mettere l’olio, lavorarlo con la forchetta e aggiungere poco alla volta l’acqua, un bicchiere alla volta, dopo i primi due unite il sale e continuate ad impastare aiutandovi con la forchetta, generalmente bastano 2 bicchieri, se l’impasto è troppo duro aggiungete poco alla volta altra acqua.

L’impasto deve risultare molto morbido, lavoratelo con le mani fino a quando non sarà più appiccicoso.

Riponete l’impasto in una casseruola pulita, copritelo con uno strofinaccio, in inverno potete mettere la pizza vicino ad un termosifone caldo.

Dopo un’ora reimpastate tutto, non importa se l’impasto si sgonfia, riponete tutto a lievitare nuovamente, ripetete l’operazione almeno 2 volte nelle 3 ore successive.

Prima di stendere la pizza formate delle palline di impasto e lasciatele riposare mentre imburrate le telie.

Stendete la pizza aiutandovi con la punta delle dita unte di olio, i movimenti per stenderla non devono essere fatti schiacciando e allungando l’impasto, è sufficiente spostare pian piano i polpastrelli.

Farcire a Piacere e cuocere a 200 gradi, primi 5 minuti nella parte più calda del forno in basso, per far cuocere bene la base, spostarla po nel ripiano in mezzo.

Nb: non copiare questa ricetta, linka la fonte.
Prova anche i Calzoni

Condividi