Infarto,maggior rischio per le persone basse di statura

516

Le persone basse di statura sono più esposte al rischio di infarti, è questo quanto diffuso da uno studio britannico pubblicato sul New England Journal of Medicine, il quale afferma che vi è una stretta relazione tra la statura ed il rischio di malattia coronarica.

Sostanzialmente i medici sostengono che per ogni 2,5 cm in meno,il rischio aumento del 13,5% e quindi una persona alta ad esempio 1,50 cm vedrebbe un rischio aumentato del 32% rispetto ad una persona alta 1,71 cm.La statura ridotta è proporzionale alla riduzione delle arterie coronarie, ovvero quelle che forniscono il sangue al cuore; succede che le placche cominciano a depositarsi sulle pareti, e le arterie praticamente si restringono. L’infarto arriverebbe nel momento in cui il coagulo di sangue andrebbe a bloccare il flusso non permettendo più al sangue di giungere al cuore. Purtroppo si tratta di vere e proprie malattia alle coronarie che sono la causa più comune di morte prematura in tutto il mondo.

Infarto,maggior rischio per le persone basse di statura

A tal riguardo, è intervenuto il Prof.Sir Nilesh Samani, il professore di cardiologia presso l‘Università di Leicester ed a capo di questa ricerca sulle malattie alle coronarie, alla British Heart Foundation, il quale ha dichiarato:“Da più di 60 anni si sa che esiste una relazione inversa tra l’altezza e il rischio di avere delle malattie coronariche“.Lo studio in questione è stato effettuato su circa 200.000 persone con o senza malattie coronariche e sono stati trovati 180 varianti genetiche che influenzano il rapporto tra l’altezza e le malattie coronariche. I medici e ricercano hanno scoperto che ogni cambiamento da 6cm di altezza in poi aumenta il rischio di malattia alle coronarie del 13,5%. 

Condividi