Internet prossimo al collasso entro 8 anni

476

L’aumento esponenziale del traffico web potrebbe provocare entro i prossimi otto anni un collasso dell’intera rete. L’allarme è stato lanciato da un gruppo di scienziati, fisici e ingegneri, e da varie imprese di telecomunicazioni; purtroppo il numero di accessi giornalieri in tutto il mondo e il traffico abnorme di dati sta appesantendo cosi tanto la rete dal portarla al collasso. Per questo timore è stato organizzato un meeting presso la Royal Society di Londra a marzo per discutere sugli eventuali metodi da mettere in atto per scongiurare la crisi del web; gli ingegneri sono riusciti a rimanere in linea con la sempre più affollata rete, aumentando la velocità di internet di 50 volte nel corso dell’ultimo decennio. Nel 2005 internet a banda larga aveva una velocità massima di 2 megabit al secondo, mentre oggi arriva anche 100 megabit.

I principali responsabili del sovraccarico sono i social con le migliaia e migliaia di accessi giornalieri in tutto il mondo che generano un traffico di quantità spropositata, inoltre anche tutti i siti che pubblicano video; i video sono spesso pesanti, da qui il problema dello spazio in rete; Facebook in quanto a mangiatori di spazio è il principale imputato, con i milioni di utenti che ha registrato e che ogni giorno postano in rete video e foto contribuisce a collassare internet.

Elliss, docente presso la Aston University di Birmingham, ha affermato: “Nel laboratorio stiamo iniziando a raggiungere il momento in cui non si potranno inserire ulteriori dati in una singola fibra ottica. L’intensità è la stessa di quella che si avrebbe stando direttamente davanti al sole; siamo solo otto anni indietro rispetto al laboratorio, quindi è entro i prossimi otto anni che non riusciremo ad inserire più dati.”

Condividi