Intervento Usa in Siria, States si appellano al Congresso

634
intervento-usa-in-siria

Intervento Usa in Siria- Gli Stati Uniti chiedono l’autorizzazione al Congresso

Barack Obama ha chiesto l’autorizzazione formale al Congresso degli Stati Uniti per avviare un intervento Usa in Siria. Dopo quanto successo nei giorni scorsi, sembrerebbe proprio che una nuova guerra stia per scoppiare, Harry Reid leader dei democratici fa sapere che il Senato voterà entro il 15 settembre.

 

 
Perché un intervento armato? Si legge nella bozza di risoluzione che un intervento Usa in Siria, sarebbe necessario per

“scoraggiare, bloccare, impedire e limitare il potenziale per un futuro impiego di armi chimice o di altre armi di sterminio”

Un intervento armato con un uso limitato della forza, che però si ritiene necessario dopo quanto accaduto il 21 agosto.

Armi Chimiche Siria: Usa pronti a intervenire per eventuali attacchi con Armi Chimiche in Siria?  [Leggi]

La Siria Risponde: Il Vice premier siriano fa sapere di essere pronto a contrattaccare, Qadri Jamil spiega ce “Rimarrano con il dito sul grilletto” fiducioso riguardo la fedeltà degli alleati, aggiunge che un contrattacco potrebbe andare a colpire qualunque stato.

Opposizione Siriana anti-Assad è invece delusa e sperava in un intervento più veloce e a breve termine degli Stati Uniti

“Ci aspettavamo che le cose fossero più veloci, che un attacco fosse imminente, ma riteniamo che il Congresso approverà l’attacco”.

La Gran Bretagna intanto ha già votato per il No.

Condividi