Ipnosi sostituisce l’anestesia in sala operatoria

224

Da diverso tempo si parla di quanto possa essere pericolosa sottoporre una persona a un intervento chirurgico sotto anestesia generale, spesso infatti quando possibile i medici preferiscono l’utilizzo di anestesie parziali, da alcuni mesi peró si vocifera sul possibile uso dell’ipnosi come anestetico durante le operazioni in sala operatoria. 

Parte da Parigi la sperimentazione dove sono state effettuate diverse operazioni che dimostrano come l’ipnosi si possa sostituire alla comune anestesia generale, sono state proprio 70 donne a sottoporsi alla sperimentazione durante un’operazione di tumore al seno, sperimentazione che ha dato esito positivo.images (6)

L’anestesista ha cercato di far cadere in ipnosi le pazienti prima dell’intervento ma praticamente una leggera anestesia locale sulla mammella che doveva essere sottoposta intervento chirurgico per una maggiore sicurezza, l’esito dell’esperimento peró si é rivelato positivo.

Le pazienti sono state sottoposte a ipnosi tramite pendolo, non piú utilizzato esclusivamente dall’analista, l’ipnosi potrebbe indurre l’anestesia oltrepassando cosí l’obsoleto rimedio tradizionale.

Sicuramente per  le 70 donne sottoposte a ipnosi prima dell’intervento non é stata necessario ricorrere all’anestesia generale, possiamo quindi affermare con certezza come l’ipnosi potrebbe essere la futura anestesia generale per il futuro, ma a differenza dell’anestesia generale senza regalare alcun effetto postumo ai pazienti.

Condividi