Isis, 45 persone bruciate vive a Sirte

807

Isis continua a colpire e questa volta lo fa a Sirte, una località della Libia che è stata presa d’assalto da alcuni membri del gruppo terroristico. Chi controlla in questo momento la città? Difficile dirlo, visto che la settimana scorsa le brigate di Misurate hanno pubblicato su Twitter il seguente messaggio: Forza 166 e liberazione della città”.
Di contro si trovano anche messaggi dove viene dichiarato che la situazione è completamente opposta a quella che si comunica sul web. Gli uomini di Abu Bakr sono entrati verso il cammino per liberare Misurata. Il nuovo orrore firmato Isis, ha sacrificato 45 persone bruciandole vive ad Al-Baghdadi, nella zona di Anbar. La conferma è arrivata da parte di un poliziotto che è arrivato sul posto dopo l’omicidio.

NEWS_139487
Per il momento lo stesso ufficiale della polizia, non è stato in grado di fornire gli elementi precisi in merito alle circostanze che hanno dato vita a questa brutale uccisione di persone innocenti. L’unica conferma fino ad ora e che le vittime erano uomini delle forze di sicurezza, nelle ultime ore un complesso condominiale dove vivono i parenti della polizia locale, sembra essere sotto attacco da parte degli Jihadisti.
Non è solo in queste ore che ISIS vuole far sentire la sua “voce” in queste zone, i massacri e le offensive vanno avanti da tempo, la caduta definitiva è avvenuta la settimana scorsa, lasciando le redini della zona alle mani dei miliziani.
Quante altre persone innocenti dovranno perdere la vita prima che l’ONU si decida a fare qualcosa?

Condividi