Italicum governo pone la fiducia e si scatena l’ira insultata Boldrini “Cornuta”

278

L’aula esplode, quando alle 15:23 Maria Elena Boschi a nome del Governo chiede la fiducia sulla riforma elettorale, fiducia che si comincerà a votare oggi pomeriggio. La Presidente Boldrini deve faticare molto per consentire al Ministro Boschi di terminare l’intervento tra le urla, e comincia subito il fuco di fila delle opposizioni, i deputati di Sel lanciano crisantemi nell’aula, mentre la Dadone del Movimento 5 Stelle ha una sola parola: “Mi dispiace dirlo ma è veramente da miserabili”.

Ma l’espressione più evoca è ‘fascismo’ che Beppe Grillo la usa via facebook, mentre Brunetta la ripete contro i non meno lievi: “Noi non consentiremo il fascismo renziano”.

Mentre Fedrica della Lega dice ‘Di voi me ne frego’. La Russa avverte: “A tutto c’è un limite, la corda non si può tirare troppo”. Ma è quando prende la parola il democratico Rosato che si scatena la bagar con i grillini, ed anche qui Laura Boldrini fatica a sedare l’aula, si moltiplicano i richiami verso i grillini, quando la Presidente spiega perchè la fiducia si può mettere anche sulla riforma elettorale, le arriva l’insulto che scatena l’ira “Cornuta”.

Rompere definitivamente o no? La fiducia posta dal governo spinge la minoranza del Pd ad una scelta difficilissima, ognuno si prenda le sue responsabilità, io annuncia Bersani, su facebook non la voterò, perchè sulla democrazia un governo non mette la fiducia.

Condividi