IUC la Nuova Tassa sugli Immobili- Imposta Unica dei Comuni

1305
tasi-cos'è

IUC la nuova tassa sugli immobili- IMU, Trise, Tuc, Iuc. Questo é il nuovo nome della tassa che riguarda le abitazioni.


IUC la nuova tassa sugli immobili- L’imposta, che alleggerisce il peso sui proprietari di prima casa, colpisce le altre abitazioni e da una stangata ai proprietari di seconda casa. Dopo La Tuc ecco una nuova tassa.
La nuova tassazione quindi non dovrebbe riguardare la prima casa e l’aliquota massima sarà del 10,6 per mille. Inoltre c’è il ritorno delle detrazioni che avranno lo stesso effetto delle detrazioni IMU. Quello che però è certo è che con l’austerità non si andrà mai da nessuna parte e l’aumento di nuove tasse o l’introduzione di esse crea sempre più disagi a famiglie che a volte faticano ad arrivare anche a fine mese.

Una reazione molto forte è quella di Renato Brunetta che ha detto:

“Finalmente è arrivato l’emendamento sull’Imu: l’ennesimo imbroglio del governo Letta-Alfano. È rimasto l’impianto di quella che era stata proposta come Trise, ma è stata chiamata Iuc: Imposta unica comunale. Stesse aliquote, solo qualche ritocchino tecnico.
Il risultato non cambia. Fatti quattro conti, ne deriverà una finta eliminazione dell’Imu sulla prima casa, e una stangata da 10 miliardi si abbatterà, a partire dal prossimo anno, su 25,8 milioni di contribuenti italiani. Una patrimoniale bella e buona. Vediamo nel dettaglio. Nel 2007, l’imposta comunale sugli immobili (Ici) ha dato un gettito pari a 11,9 miliardi. Con l’abolizione dell’Ici sulla prima casa da parte del governo Berlusconi, nel 2008 il gettito è stato pari a 9,1 miliardi.
Livello di gettito che è rimasto tale fino al 2011. Nel 2012, con l’aumento delle rendite catastali, la reintroduzione della prima casa e l’aumento delle aliquote del governo Monti, il gettito complessivo dell’Imu è stato pari a 24 miliardi (extragettito compreso, con le addizionali dei Comuni).Nel 2013, con l’eliminazione dell’Imu sulla prima casa (diamo per assodata la cancellazione anche della seconda rata) il gettito avrebbe dovuto attestarsi intorno a 20 miliardi. Tuttavia, non avendo certezza delle intenzioni del governo, i Comuni hanno esercitato al massimo la propria autonomia impositiva sulle seconde case, per cui il gettito complessivo dell’Imu nel 2013 sarà di circa 24 miliardi, nonostante l’esclusione della prima casa: primo imbroglio.
Se consideriamo che lo Stato trasferirà ai Comuni 4 miliardi a titolo di rimborso della cancellazione dell’Imu prima casa, il gettito totale dalla tassazione degli immobili nel 2013 ammonterà a circa 28 miliardi.”

Condividi