Juventus-Genoa 28a giornata di Serie A su Rojadirecta in Diretta Streaming

170

Rojadirecta Streaming Juventus-Genoa, la gara si giocherà oggi domenica 22 marzo alle ore 15.00 la partita è valida pe la  28a giornata di Serie A che si potrà seguire in stremaing, oltre che in  in TV anche in streaming gratis sul famosissimo sito spagnolo Rojadirecta. Il sito offrirà come al solito moltissimi link per seguire la Juventus gratuitamente, basta avere una connessione Adsl veloce. In Italia lo streaming fornito da Rojadirecta è illegale, tuttavia noi abbiamo solo il compito di fornire all’utente informazioni.

«Non siamo ubriachi», sostiene Massimiliano Allegri avanzando sul cammino di Monaco, nuovo Santo Graal della Juventus. Tre partite di campionato (abbordabili: Genoa ed Empoli in casa, Parma in trasferta) e una di Coppa Italia (meno: Fiorentina fuori, con l’handicap 1-2) e poi la Champions League diventata una cosa seria, non un giro di giostra e poi tutti giù per terra. Tre partite e si faranno i conti per lo scudetto, ma Allegri si oppone alle fughe in avanti. «Da noi si dice che una volta fatti i conti, vengono fuori i contadini». Altre perle di saggezza. «Non è la mia Juventus, da quasi 100 anni, mi pare, appartiene alla famiglia Agnelli. Allenatori e giocatori passano». «Questo per me è un ottimo momento ma spero che ce ne sia uno migliore». «Con il Genoa sarà difficile, hanno avuto sette giorni per prepararsi.

index

È stata l’unica squadra a batterci, ha fatto 20 punti in trasferta. Dovremo essere molto bravi: le prossime tre partite sono decisive per non andare a incasinarci in campionato e preparare al meglio Coppa Italia e il quarto di Champions con il Monaco». «La serie A non è così disastrata. Forse non riusciremo a mangiare piatti costosi, però possiamo sederci in un ristorante importante». Attenzione, orgoglio e consapevolezza. «Fortuna nel sorteggio? La cosa si può rovesciare: forse sono state le altre a tirare un sospiro di sollievo e a non incontrarci. È un quarto difficile, abbiamo possibilità di andare avanti e dovremo prepararci al meglio». Allegri non fa conti («ma un passo alla volta»), piuttosto qualche calcolo su chi c’è e chi non c’è. Barzagli è tonico. «Il c.t. non mi ha chiamato ma se un giocatore va in nazionale vuol dire che sta bene». Qualcuno riposerà, ma con giudizio. Il Genoa è pericoloso e imprevedibile e
Gasperson punta al record: «Essere l’unica squadra capace di battere due volte la Juventus».

Condividi