Kate Middleton sfida Elisabetta: Basta con le tate, farà la mamma a tempo pieno

577

Avere tanti soldi a volte non basta per fare la felicità. Così sembra pensarla Kate Middleton: in attesa del secondogenito, che nascerà in aprile, ha spiazzato tutti con una scelta inattesa. La duchessa di Cambridge, moglie del principe William e tra le donne più ricche, ha detto “No” all’arrivo di una costosissima tata dedita a lei e al nascituro nei primi mesi dopo il parto.

Sarebbe la prima volta, nella storia della corona, che un royal baby non viene affidato alle cure di una levatrice. La rinuncia nasce dalla volontà di Kate e del marito di godersi la famiglia al cento per cento, senza aiuti esterni. Forse dopo l’arrivo di George, nato a Londra il 22 luglio 2013, la coppia si è resa conto del fatto che avere in casa altre braccia pronte a consolare, coccolare e stringere il bimbo li ha un po’ allontanati da lui.kate-middleton-look-regina-elisabetta-duchessa

Al suo fianco ci sarà una donna speciale

Oppure, più semplicemente, la Middleton vuole creare intorno a sé e alla famiglia un ambiente intimo e naturale. Comunque, oltre a far sgranare gli occhi di milioni di mamme in tutto il mondo, che pagherebbero oro per avere una baby sitter fissa, la notizia avrebbe scatenato le ire della regina Elisabetta. La sovrana infatti, molto legata alle tradizioni, considererebbe questa presa di posizione l’ennesimo comportamento anticonformista della moglie del nipote.

I sudditi, al contrario, sono entusiasti di vedere che l’erede della principessa Diana e la consorte continuano a compiere passi decisi in direzione opposta alle rigide regole di corte. «Il duca e la duchessa desiderano occuparsi del loro nuovo bambino e di tutto ciò m che questo comporta», avrebbe confermato una fonte molto vicina alla casa reale. A dare una mano a Kate, comunque, ci sarà mamma Carole, che non vede l’ora di dedicarsi al ^ nuovo bebé. Già dopo l’arrivo di George, la figlia era stata a casa dei genitori per qualche settimana e l’ex hostess si era detta felicissima di poter condividere i primi momenti di vita del nipote. Senza contare che lo aveva potuto fare lontano dagli occhi critici della famiglia reale, perché la casa dei Middleton è in campagna, nel Berkshire, distante un centinaio di chilometri da Londra.

1
2
Condividi