La Juventus batte il Real Madrid e adesso sogna la finale di Berlino

247

Vittoria per l’unica squadra rimasta impegnata nella competizione europea, Champions League, ovvero la Juventus che nella serata di ieri ha affrontato il Real Madrid nella semifinale, battendo la squadra spagnola per 2 reti ad uno. “E’ una vittoria meritata”, ha dichiarato a fine partita il tecnico Massimiliano Allegri che si dice piuttosto soddisfatto dalla prestazione effettuata dai suoi giovani. “Sono molto contento di quanto fatto dai giocatori. Il 2-1 è il giusto premio per il loro sacrificio. Arrivare in semifinale non era facile e giocare con il Real così è un merito dei ragazzi, che hanno concesso poco a una squadra di grande tecnica. Potevamo far meglio nello sviluppo di gioco, specie nel primo tempo, ma è come andare a cercare il pelo nell’uovo…”, ha aggiunto il tecnico bianconero.

” Siamo cresciuti molto nel corso di questa Champions League, bisogna saper leggere le partite, sapere quando accelerare, quando rallentare, e credo che la squadra sia migliorata molto sotto questo aspetto. Dispiace perché avremmo potuto vincere 3-1, l’ultima palla di Llorente poteva essere sfruttata meglio, ma avrei messo la firma per battere il Real stasera e arrivare in vantaggio a Madrid. Ora abbiamo una settimana per prepararci, far bene e arrivare in finale”, ha aggiunto Massimiliano Allegri. Davvero un buon e bel primo tempo, tra Juve e Real; i bianconeri partono davvero molto bene segnando il primo gol a pochi minuti di inizio della partita segnato da Morata. Poi arriva il pareggio, con un colpo di testa di Cristiano Ronaldo, il primo tempo finisce 1 a 1.Nel secondo tempo un calcio di rigore permette alla squadra bianconera di andare nuovamente in vantaggio, che è riuscita a mantenere fino al termine della partita. Adesso la Juventus sogna Berlino. 

Condividi