Letta bacchetta Renzi: “Racconta un paese che non c’è”

281

Dopo l’annuncio delle sue dimissioni avvenuto pochi giorni fa, Letta intervenuto al programma Radio Mix24 da Giovanni Minoli affronta alcune tematiche molto importanti come quella legata all’Italicum, o ancora la vicenda dei Marò. Prima di ogni cosa Letta critica il modo con il quale il Premier Renzi da quando è salito al potere ha parlato al su popolo.“Renzi racconta un Paese che non c’è? È una fase in cui la percezione delle cose vale più del reale, aiuta a star meglio? Io cerco di dare un contributo perché non sia un tempo in cui la percezione conta più della realtà”.Letta come già anticipato interviene su alcuni argomenti importanti tra i quali l’Italicum oggetto di discussione in questi giorni alla Camera, ed a tal riguardo dichiara:“Voterò l’Italicum oppure no? Bisogna vedere come sarà l’Italicum. Lo vedremo. Finora, ha aggiunto, c’è stata solo una legge elettorale approvata a maggioranza stretta in Italia: il Porcellum ed è stato un disastro. Le altre, il Mattarellum e quelle della Prima Repubblica sono state approvate a maggioranze larghe perché, come ha detto Renzi stesso, le regole del gioco si fanno tutte insieme”.

Infine, Letta nel corso del suo intervento affronta anche il tema dei due Marò italiani, affermando:”Proprio perché sono quattro ministri degli esteri e quattro importanti, autorevoli personalità, è la dimostrazione del fatto che l’Italia ci ha tentato in tutti i modi con formule diverse, però il tema di fondo è che questa vicenda si è infilata in una situazione indiana, indiana, attenzione, in cui abbiamo capito cosa vuole dire l’India. Se fossero stati gli americani andavano a riprenderseli. Ma noi non siamo gli americani”. 

Condividi