Libretti Scolastici Genitore 1 e 2 al Posto di Madre e Padre

1141

Libretti Scolastici Genitore 1 e 2 al posto di Madre e Padre nelle sigle che contraddistinguono gli spazi dove apporre la firma

Libretti Scolastici Genitore 1 e 2 sono le nuove diciture che compaiono nello spazio riservato alle firme dei genitori per giustificare le assenza scolastiche dei figli. Un semplice cambio di parole, che però ha sollevato tante polemiche.
Cosa cambia? In sostanza non cambia nulla, in una parte può firmare un genitore, in un’altra l’altro, ma il non vedere comparire la scritta padre e madre potrebbe far scattare un campanello d’allarme, la realtà della famiglia sta cambiando.

Negli States e in Francia questo modus operandi è già in voga da un paio d’anni, secondo le leggi qui applicate nei documenti non verrà più scritto “padre e madre”, così nel Liceo romano Terenzio Mamiani viene applicata questa norma, considerata come una cosa naturale dalla preside dell’Istituto, Tiziana Sallusti, che spiega che le stesse famiglie hanno richiesto questa modifica, fatto questo che fa luce sul cambiamento della famiglia in età moderna, molti sono gli studenti che vivono in famiglie allargate, quindi lo spazio genitore 2 potrebbe essere tranquillamente occupato dal compagno convivente del genitore.

Le Critiche: Subito piovono accuse riguardanti l’accettazione e la legalizzazione della famiglia omosessuale, in realtà la Preside spiega che questo atto è un atto di civiltà, che non vuole tutelare la famiglie omosessuali e non è fatto ad hoc, ma è una tutela ed un adeguamento alla nuova realtà, i compagni dei genitori che vivono con i figli del convivente partecipano attivamente nell’educazione e nella gestione della famiglia e quindi della prole che può anche essere giustificata con un firma.

“Se la famiglia è naturale, tanto meglio. Ma si deve tenere conto di ogni situazione. Invece di fare critiche  i politici dovrebbero occuparsi di fare politiche davvero a sostegno della famiglia” spiega la Sallusti e aggiunge che la famiglia è quella che vive sotto lo stesso tetto.

La Ministra dell’Integrazione Kyenge aggiunge di essersi sempre battuta per le pari opportunità e  si dice d’accordo con questa iniziativa se  le rafforza

Alemanno tuona dicendo che le cattive mode si affermano e dilagano velocemente,  tuttavia la manovra è un modo per evitare discriminazioni, d’altra parte agli studenti non importa nulla e queste polemiche sono totalmente inutili.

Condividi