L’ostetrica sfida un metro di neve e va al lavoro col trattore “Partorienti hanno bisogno di me”

127

Ci sono persone che mettono il proprio lavoro in favore degli altri in cima alla lista delle cose da fare, sempre e comunque, e non si arrendono di fronte alle improvvise difficoltà consapevoli che il loro supporto diventa indispensabile proprio in queste occasioni. È sicuramente il caso di un’ostetrica pugliese di Santeramo in Colle, Rosa Maiullari, che in questo gelido inverno che ha paralizzato molte zone d’Italia, soprattutto al sud, ha trovato comunque il modo di raggiungere l’ospedale Miulli di Acquaviva della Fonti, in provincia di Bari, dove lavora e dove ad attenderla c’erano le “sue” partorienti.

La donna infatti ha sfidato il muro di neve che aveva reso impraticabili le strade della zona facendosi accompagnare con un trattore fino alla struttura sanitaria. Come racconta il sito web acquavivapartecipa.it, quando ha visto la neve e il gelo polare bloccare le strade, l’ostetrica coraggio ha capito che i colleghi avrebbero avuto bisogno del suo aiuto visto che le strade bloccate avrebbero impedito il regolare cambio dei turni. Per questo ha chiesto sostegno al marito. “La partorienti hanno bisogno di me”, pare abbia detto Rosa Maiullari coniuge,  un imprenditore agricolo che, senza farselo ripetere,  ha preso il trattore e l’ha accompagnata guidando per 12 chilometri tra oltre un metro di neve e il termometro che segnava temperature sotto zero.

Una volta arrivata in ospedale, l’ostetrica ha postato un selfie sulla pagina Facebook ‘Ostetriche Miulli’ mostrandosi accanto al trattore e commentando: “Questo è stato il mio mezzo per raggiungere l’ospedale”. Il post ha raccolto centinaia di like e decine di commenti di apprezzamento per l’impresa della donna, compresi quelli di partorienti e  colleghi che raccontano di una donna piena di risorse, che è riuscita a vincere anche neve e ghiaccio.

Condividi