L’uomo che sostiene di essere diventato nero dopo un trapianto di fegato

105

Semen Gendler è un 65enne russo che, dopo che gli è stato diagnosticato un cancro e l’epatite C, si è sottoposto a un trapianto di fegato. Ha trovato un donatore afroamericano ed è stato operato negli Stati Uniti. Il nuovo fegato gli ha salvato la vita ma il 65enne sostiene che, dopo l’operazione, la sua pelle ha iniziato a subire una trasformazione.

La storia di Semen Gendler è apparsa sul britannico Mirror. Da bianco, dopo il trapianto del fegato di un 38enne afroamericano, il russo sarebbe diventato nero. Anche alcuni suoi conoscenti avrebbero confermato il “cambiamento” dell’uomo: un ex collega, in particolare, ha detto ai media locali di aver notato che la sua pelle stava diventando sempre più scura e che attribuiva questo cambiamento all’operazione.Semen-Gendler

I medici al lavoro per capire le cause del cambiamento – “Conosco il mio amico da anni e lui è sempre stato molto pallido, ora per la prima volta la sua pelle sta diventando nera”, ha spiegato. Da parte sua il paziente ha affermato che non gli interessa il colore della sua pelle, ma l’unica cosa che conta è che ora sta bene e può fare una vita normale. I medici sono al lavoro per tentare di scoprire le cause del cambiamento di colore dell’uomo.

Condividi