Macerata: insegnante tira banco ad alunna e le frattura due costole

225

Macerata: un’alunna di una seconda media è finita in ospedale a Tolentino con due costole fratturate e una distorsione al braccio; responsabile delle contusioni e delle fratture occorse alla ragazzina è un’insegnante di lingua straniera che le avrebbe tirato contro il banco, durante l’ora di lezione. La vicenda è stata denunciata dalla madre della studentessa ai carabinieri; gli accertamenti sono ancora in corso.

La docente senza motivo il 4 marzo scorso, ( giorno della presunta aggressione, la cui notizia però emerge solo ora) avrebbe spinto il banco addosso alla studentessa davanti a tutta la classe. Il referto dei medici del pronto soccorso indica 30 giorni di prognosi per l’alunna, che dopo essere stata medicata si è presentata puntuale alle lezioni per non perdere ore di studio importanti, la ragazza ha la media dell’otto in pagella. Il sabato successivo gli altri studenti della classe hanno chiesto di uscire un’ora prima da scuola,per protesta con il consenso dei genitori, per non assistere all’ora di lingue.scuola_superiore_55301

Il presunto comportamento aggressivo dell’insegnante di lingua straniera che lavora presso l’Istituto comprensivo Lucatelli di Tolentino, prima delle lesioni provocate alla studentessa della seconda classe, era stato già denunciato dai genitori degli alunni alla dirigente scolastica, Mara Amico. La dirigente aveva subito informato l’Ufficio scolastico regionale e inviato alla docente un provvedimento di censura. Nel frattempo la docente è stata convocata dall’Ufficio scolastico regionale per i primi giorni di aprile. Ma la convocazione è precedente ai fatti del 4 marzo; ora il nuovo episodio non conforme ai metodi civili di insegnamento verrà messo in conto con i precedenti.

Condividi