Mara Venier, con l’Isola dei Famosi torna alla riscossa

621

Mara Venier, che numeri! Sono più di 5 milioni i telespettatori che ogni lunedì sera si divertono a sentire i suoi commenti all’Isola dei famosi su Canale 5. E il suo profilo Instagram nuovo di zecca ha già raggiunto i 199 mila followers. La sua simpatia, quel non prendersi troppo sul serio, quel parlare senza mediare più di tanto, li ritrovi anche nella Mara della vita vera. Questa biondissima veneziana di 64 anni (dal vivo ne dimostra almeno 10 di meno), che di solito vive a Roma, da quando fa Ylsola si è trasferita in un nobile palazzo di Milano. Ma, se le fa comodo, scende comunque in strada in bigodini e ciabatte e se la ride davanti ai fotografi. «Mi mancano le albe, i tramonti, i colori, l’allegria e il clima di Roma. Ma in questo momento mi sento bene al nord, soprattutto perché sono più vicino a Mestre, dov’è ricoverata mia madre». Mara è capace di farti sentire così a tuo agio che dimentichi che è una signora della Tv, e le parli come se anche lei dovesse prendere la metro per andare alla stazione:isola-20215

«Ma no, amore, io vado con il taxi, faccio prima».

E certo.

Dice di essere l’anima “casinara” dell’isola dei famosi. Ha catalizzato l’attenzione fin dalla prima puntata, con il suo tailleur bianco e le gambe accavallate alla Sharon Stone.

«Quanto mi hanno preso in giro! Mio marito Nicola mi mandava sms durante la diretta: “La gonna è troppo corta”. Io provavo a tirarla e quella non scendeva! Ma il tailleur bianco è il mio portafortuna, l’ho messo quando ho iniziato la mia prima Domenica In, nel 1992. Non mi conosceva nessuno, ero solo la ragazzotta bionda che stava con Renzo Arbore. Era molto difficile impormi come persona. Misi il tailleur bianco, e andò bene. Ho avuto ragione anche questa volta. L’Isola la guardano tutti, per divertirsi o per criticarla».

La sua empatia con il pubblico è fenomenale: ha svelato per errore ai naufraghi che c’è un’isola desnuda e la curva degli ascolti si è impennata, sul web è diventata un’eroina…

1
2
3
Condividi