Matteo Salvini contro Renzi “Se vinciamo in regioni rosse devi dimetterti”

255

Matteo Salvini, il leader della Lega Nord torna alla carica contro Silvio Berlusconi ed ovviamente contro il Premier Matteo Renzi. «Se vinciamo in qualunque delle Regioni super-rosse, c’è qualcuno a Palazzo Chigi che il giorno dopo dovrebbe dimettersi e tornare al voto» sarebbero state queste le parole di Salvini dichiarate al programma La Zanzara che va in onda su Radio 24 ed in conferenza stampa in via Bellerio a Milano.

«Se vinciamo in qualunque delle Regioni super-rosse, c’è qualcuno a Palazzo Chigi che il giorno dopo dovrebbe dimettersi e tornare al voto» ha aggiunto il leader della Lega che tra l’altro ha reso noto il suo prossimo obiettivo, ovvero quello di vincere le elezioni regionali in Liguria e Toscana, oltre che nel Veneto. «L’antifascismo è una roba da libri di storia, una cosa superata. Come l’anticomunismo. Poi se andiamo a vedere i comunisti hanno ammazzato più persone dei fascisti» ha aggiunto.

Matteo Salvini contro Renzi Se vinciamo in regioni rosse devi dimetterti

Matteo Salvini è stato inoltre piuttosto polemico sulla scelta del 31 maggio come data per le nuove elezioni regionali ed amministrative, ed a tal riguardo ha dichiarato: “E’ una data demenziale nel bel mezzo di un ponte scelta dalla sinistra che ha paura e vuol far votare meno gente possibile: ma li stupiremo.Tra un po’ voteremo a Ferragosto e Renzi organizzerà i pullman della Coop( per portare la gente alle urne).Io non faccio uscire nessuno. Non siamo noi ad accompagnare fuori dalla porta. Se altri fanno altre scelte, auguri”, dichiara Salvini. Matteo Salvini nel corso del suo intervento è tornato anche sull’argomento del momento, ovvero Tosi, dichiarando: “Eravamo amici, ora mi dice di tutto. Con lui ho finito le guance da porgere, me ne farò una ragione. La Lega non è un tram da cui sali e scendi, lui voleva prendere il posto di Zaia o condizionarlo. Ha scelto un’altra formazione politica, non porto rancore. Auguri”.

Condividi