Menopausa Sintomi Conseguenze? Cosa succede al nostro corpo e cosa possiamo fare?

3129

Manifestazioni Tardive:

menopausa-sintomi-conseguenze-magazine-donnaPatologie cardiovascolari: in menopausa si assiste ad un aumento dei trigliceridi e del colesterolo che possono favorire la formazione di placche aterosclerotiche. Inoltre in questo periodo  anche i vasi sanguigni subiscono delle modificazioni (diminuisce il tono e il diametro del vaso) che possono favorire un innalzamento della pressione. Sicuramente dei fattori di rischio per il sistema cardiocircolatorio sono l’ipertensione, il fumo, l’obesità e una dieta scorretta.

*Consigli: effettuare dei controlli periodici per valutare la funzionalità cardiaca,  fare attività fisica e avere un’alimentazione sana.

Osteoporosi: è caratterizzata da una progressiva riduzione della massa dell’osso che diventa più fragile con conseguente aumento del rischio di frattura. I principali fattori di rischio per lo sviluppo di questa patologia sono la sedentarietà, la menopausa precoce (ossia prima dei 40 anni) e il fumo di sigaretta poiché interferisce con la sintesi del tessuto osseo.

*Consigli: svolgere attività fisica (camminare 20/30 minuti 3/5 volte a settimana), esporsi spesso al sole per migliorare l’assorbimento di calcio, niente fumo, dieta ricca di calcio e vitamina D (latte e derivati, pesce…)

Riassumendo, nel periodo che precede la menopausa e durante la menopausa è importante seguire uno stile di vita salutare, in particolare:

  1. Ridurre il consumo di alcuni alimenti, specie quelli ricchi di grassi e calorie a favore di frutta e verdura poiché a  seguito delle modificazioni ormonali cambia il bilancio energetico e si rende necessario (DIETA APPROPRIATA)
  2. Svolgere un’adeguata attività fisica (30 minuti per circa 4 volte a settimana) oltre ad avere un’azione preventiva di molti disturbi: cardiovascolari, contenimento pressorio dell’ipertensione lieve, articolazioni più stabile e meno soggette a lesioni, rischio inferiore di osteoporosi, controllo del peso corporeo; ha un’azione positiva sull’umore in quanto permette di scaricare le tensioni e ridurre l’ansia.

Esiste la possibilità di assumere la TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA per ridurre i sintomi più frequenti della menopausa.

menopausa-sintomi-conseguenze-magazine-donnaQuesta terapia è costituita dalla somministrazione di estrogeni e/o progestinici la cui finalità è quella di ripristinare l’ambiente ormonale modificato in menopausa.

Benefici: scomparsa vampate di calore, diminuzione del dolore durante i rapporti sessuali,  miglioramento dell’osteoporosi e delle malattia cardiovascolari

Rischi:  ipertensione, riduzione della tolleranza al glucosio (diabete), rischio trombo emolitico, tumore all’endometrio e soprattutto tumore alla mammella (specialmente se vi è familiarità)

Poichè la Terapia ormonale sostitutiva non è esente da rischi  è MOLTO  importante rivolgersi a degli esperti, poiché essa deve prevedere una corretta valutazione dei rischi/benefici, degli accurati controlli diagnostico-terapeutici, deve essere personalizzata per quanto riguarda il dosaggio, durata e modo di somministrazione