Milano,imputato spara al Tribunale ed uccide tre persone

257

Sparatoria ieri al Tribunale di Milano avvenuta nella mattinata di ieri, dove un uomo ha aperto il fuoco uccidendo 3 persone e ferendone altre due.

A sparare è stato Claudio Giardiello, un imputato di 57 anni coinvolto in un procedimento per bancarotta fraudolenta che riguarda il crack del gruppo Eutelia-Agile, il quale intorno alle 11 si è introdotto all’interno del Tribunale e nello specifico all’interno dell’aula sita al terzo piano. Vi starete chiedendo come ha fatto l’uomo ad entrare all’interno del Palazzo di giustizia armato senza essere fermato? Ebbene sembra che l’uomo si sia introdotto grazie ad un tesserino falso, ed ancora l’arma non è stata sorpresa per colpa di un guasto ad un metal detector.

Milano,imputato spara al Tribunale ed uccide tre persone

Il motivo che ha indotto Giardiello ad esplodere è stato l’aver sentito il suo avvocato annunciare la rinuncia alla difesa, ed in quel momento ha cominciato ad esplodere i primi colpi di pistola che comunque premeditatamente aveva portato con se. I primi colpi di pistola dunque, l’uomo li ha sparati al terzo piano per poi scendere al secondo, entrare nell’aula del giudice fallimentare Fernando Ciampi e sparare contro lo stesso.Giardiello ha anche tentato di uccidere il Pm Gaetano Ruta ma riesce a mancarlo ma non contento continua a sparare. Come già anticipato le vittime sono tre, ovvero Fernando Ciampi, l’avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani e Giorgio Erba, coimputato dell’uomo nel processo. Dopo aver ucciso tre persone, l’imputato si è allontanato a bordo della sua moto, ma è stato catturato dopo poche ore a Vimercate, nella periferia milanese.

Condividi