Milano:scontri tra polizia e No Expo, assalita la sede di Manpower

4887

Inaugurata nella serata di ieri sera in Piazza Duomo l’Expo tanto atteso e tanto desiderato che aprirà definitivamente i battenti nella giornata di oggi. Purtroppo la vigilia di Expo a Milano è stata decisamente calda e tesa, visto che si sono verificati vari incidenti e scontri tra polizia e gruppi No Expo e black bloc incappucciati infiltrati fra i manifestanti. Contestatori con cappucci ed occhiali scuri hanno sfilato per le vie della città arrivando persino ad assalire la sede di Manpower, l’agenzia incaricata delle assunzioni di massa per l’evento musicale.

La folla si è scatenata anche con lanci di uova, sassi e fumogeni lanciati contro negozi e strutture del centro città. La Digos ha arrestato una ragazza di vent’anni; secondo quanto emerso sarebbero” qualche migliaio i soggetti, due-tremila in tutti i quali hanno l’obiettivo di boicottare Expo perchè considerato simbolo di politiche sbagliate, esclusive, di arricchimento di una parte e sfruttamento e impoverimento dall’altra”.Sarebbero stati fermati una trentina di manifestanti stranieri per lo più francesi e tedeschi i quali avrebbero partecipato agli scontri verificatosi nella giornata di ieri. Sulla struttura dell‘Expo Gate è stato affisso uno striscione con la seguente frase:”Grande evento uguale grande bufala.No Expo:un altro mondo è possibile”. Nel corso della giornata di ieri, tramite Twitter è arrivato un messaggio da parte di Fedez, il quale ha nettamente dimostrato il suo appoggio ai No Expo, dichiarando: «I danni dei No Expo sono poca cosa rispetto alle infiltrazioni mafiose e alle speculazioni economiche di Expo. Indignati a giorni alterni.Nessuna vetrina di privati cittadini è stata toccata dai no Expo, a breve vi dò una lista che per i giornalisti è troppo faticoso». 

Condividi