Milly Carlucci, sono devastata dal dolore per Mamma Maria

1100

Proprio poche ore prima della seconda puntata di “Notti sul ghiaccio” la conduttrice ha perso l’amata madre che era ricoverata all’ospedale. Ma nonostante il lutto, con grande coraggio, Milly ha deciso di andare comunque in onda su Rai Uno: «Per rispetto di tutti…», ha spiegato. «Mia mamma mi ha insegnato tutto quello che so. Il coraggio, il senso di responsabilità. E mi ha sempre spronato a non mollare». «Ho un po’ la speranza, un po’ l’illusione che sia da qualche parte a guardarmi». Il ricordo di Milly e le immagini più toccanti.

Nelle sue ultime ore di vita la mamma, dal letto di ospedale, le diceva: “Che ci fai qui? Vai a lavorare”. E lei, dopo averle dato il bacio dell’addio, ha fatto così: ha ricacciato indietro le lacrime ed è andata in onda con la sua trasmissione, come ogni sabato sera. Milly-la guerriera ha dato il benvenuto al pubblico di ghiaccio e ha dato il via alle danze senza lasciar trasparire l’immenso dolore che la lacerava. Coi cuore spezzato, ha continuato a sorridere alla telecamera. Lo ha fatto, ha spiegato, «per rispetto del lavoro di tutti, per il pubblico a casa… E, alla fine, anche per me, perché in studio ho un po’ la speranza, un po’ l’illusione che mia madre sia da qualche parte a guardarmi». milly-carlucci

Con la forza e la professionalità di sempre, la Cariucci ha deciso di accendere comunque i riflettori della notte di Rai Uno: per reagire al dolore più grande si è buttata nel lavoro che ama. Proprio il giorno della diretta di N la conduttrice ha reso pubblico il suo lutto con un messaggio ai fan pubblicato suo blog: «Cari amici e amiche, sento il bisogno di condividere con voi questo momento per me terribile…». «La mia mamma non c’è più, sono devastata dal dolore». Maria Caracciolo si è spenta a 89 anni, in ospedale a Roma dove era ricoverata. «Sento il bisogno di stare con voi e di condurre comunque la puntata perché mia madre mi ha sempre spronato a non mollare, mi ha messo sui pattini quando ero bambina e mi ha insegnato tutto quello che so. Mi ha insegnato l’amore per questo meraviglioso sport, il rispetto e il senso di responsabilità».

Milly da ragazza praticava pattinaggio a livello agonistico, poi si è lanciata nel mondo dello spettacolo: alfinizio proprio contro la volontà dei genitori – in particolare del padre generale – che poi però l’hanno sempre sostenuta nel suo sogno e sono diventati i suoi più grandi fan. Mentre lei è diventata la signora della televisione italiana. Qualche volta la madre l’ha anche seguita in studio a Ballando con le Stelle e l’altra sera, alla fine di Notti sul ghiaccio, Milly ha voluto dedicarle la puntata. Dopo tre ore di diretta, solo sui titoli di coda ha parlato del lutto: «È stata una serata per me molto lunga… particolare. Vengo da un momento difficile, personale. Voglio dedicare questa serata alla persona che per me significa tutto, la mia mamma. Lei mi guarda da lassù». A riflettori spenti, le lacrime e il commovente abbraccio di tutte le persone in studio, immortalato dalle immagini di questo servizio. Lunedì scorso si sono svolti i funerali, nella parrocchia Beata Maria Vergine dell’Immacolata, a Roma, sulla Cassia. In Chiesa Milly ha dato l’ultimo saluto alla mamma, la donna «che mi ha insegnato a vivere e a pattinare… Che mi ha insegnato il coraggio».

Condividi