E’ mistero a Pordenone,un uomo ed una donna trovati morti in auto

253

E’ mistero a Pordenone dove due persone sono state ritrovate morte all’interno di un auto nel parcheggio del palazzetto dello sport con ferite da arma da fuoco alla testa. I cadaveri sono stati ritrovate da un istruttore di judo, il quale uscito dalla palestra dove tra l’altro era stato l’uomo che poi è stato ucciso.

Si tratta di Trifone Ragone di 29 anni originario di Monopoli in provincia di Bari sottoufficiale dell’Esercito in servizio al 132/o e della compagna Teresa Costanza, 30 anni, originaria di Agrigento, dipendente delle Assicurazioni Generali e laureata da poco in Marketing management alla Bocconi di Milano. Dunque da quanto emerso, i due ragazzi sarebbero morti a causa di alcuni colpi d’arma da fuoco ed alcuni bossoli sarebbero stati ritrovati dai Carabinieri che immediatamente dopo la segnalazione si sono recati sul posto. I bossoli si trovavano giusto accanto l’auto.

E' mistero a Pordenone,un uomo ed una donna trovati morti in auto

Giunti sul posto anche i Vigili del Fuoco del Comando provinciale che si trova proprio di fronte la struttura sportiva. Una volta giunti i soccorsi la zona è stata transennata per dare la possibilità agli esperti della Scientifica di poter rilevare la maggior parte delle prove. Intervenuto anche il medico legale, direttamente inviato dalla Procura della Repubblica; in un primo momento si è ipotizzato che si trattasse di omicidio-suicidio ma in un secondo momento si è fatta avanti l’ipotesi di omicidio da parte di una terza persona. Nelle prossime ore verrà effettuata l‘autopsia sui due corpi, che forse potrà chiarire tutti i dubbi, sia sulla causa della morte che sull’arma del delitto che al momento non è stata rinvenuta.

Condividi