Mobili nuovi? Scegliere un arredatore d’interni e mobiliere di fiducia

1135

Scegliere dei mobili nuovi quando acquistiamo o decidiamo di rinnovare una casa è difficoltoso, nonostante tutte le informazioni prese ovunque, l’unico vero modo per poter fare la scelta giusta, ponderata ed adeguata alle esigenze è rivolgersi a dei professionisti, scegliete quindi un arredatore di interni o un mobiliere di fiducia.

Persone che, tutti i giorni, affrontano diverse tipologie di problemi e conoscono il loro mestiere. Andare quindi dal mobiliere di fiducia o rivolgersi ad un arredatore d’interni che offre diversi agganci sia dal punto di vista progettuale che commerciale, ma ancor di più lo è ricordare delle regole che serviranno al professionista per fare bene, e fin da subito, il suo lavoro.

arredarePiantina della casa o del locale, possibilmente in scala ed aggiornata, anche manualmente da voi;

Misure dei locali, le totali ma anche sì le parziali: larghezza di finestre e/o porte finestre, posizione e aperture delle porte interne, posizione dei termosifoni. Non è importante il centimetro, a quello ci penseremo noi in un secondo tempo;

Posizioni punti acqua/luce: se non avete intenzione di fare lavori idraulici all’interno della casa, sarà bene comunicare in che posizione si trova lo scarico dell’acqua in cucina e in bagno, se esiste uno scaldabagno o una caldaia da integrare; Per il resto dei locali è sufficiente sapere dove si trovano antenna tv ed eventuali impianti di condizionamento;

Esigenze:  noi non vi conosciamo, ed ognuno di voi è diverso. Conoscervi è il primo passo per cucirvi una casa su misura. Preferite dedicare molto più spazio alla cucina o alla zona conversazione in salotto, preferite un ampio bagno e magari una camera più piccola. Avete esigenza di trasformare il vostro 2 locale in 3 per ricavare uno studio o una piccola cameretta. Tutto è utile. Più ci dite e meglio è.

Non focalizzatevi, quanto meno all’inizio, su un modello di arredamento: il passo importante è trovare la giusta disposizione delle cose, che poi scegliate una cucina classica o minimalista, un divano con o senza braccioli o un armadio giallo piuttosto che blu, finchè non avremo trovato la disposizione ideale che racchiude estetica e praticità, tutto il resto viene dopo.

Forse potrebbe interessarti: Tendenze e colori d’arrendamento 2013

 

Idee chiare: guardatevi intorno, ma non troppo. Definite i budget. Non importa che abbiate migliaia di euro o poche centinaia da spendere, la casa verrà bella uguale, andate in giro ma non “fissatevi” su di un’ azienda solo perchè ha un nome, bensì prendete spunto.

Una bella casa, studiata e pensata, viene bene anche senza grandi nomi. Proprio come le persone.

 

Condividi