Modello 730 precompilato, pronti in sette milioni

235

Dall’inizio del nuovo anno sono circa mezzo milione i contribuenti che hanno richiesto le credenziali per poter accedere ai servizi dell’Agenzia delle Entrate e soprattutto per poter accedere al modello del 730 precompilato.

Stando ai dati diffusi, sarebbero circa 4,5 milioni i cittadini italiani già in possesso dei Pin ed ancora sarebbero 7 milioni gli italiani pronti per accedere alla propria dichiarazione precompilata che ricordiamo a partire dal prossimo 15 aprile sarà disponibile per tutti accedendo direttamente al sito dell’Agenzia delle Entrate. Come richiedere il vostro Pin?

Modello 730 precompilato, pronti in sette milioni

Semplice potrete farlo tramite il sito dell’Agenzie delle Entrate, tramite telefono chiamando il numero del call center ovvero lo 848.800.444. tramite un semplice ufficio dell’Amministrazione finanziaria o con la Carta Nazionale dei Servizi. Qualora si risulti essere in possesso di Smart Card/Cns, i possessori potranno contare su una procedura semplificata, ovvero Il sistema, dopo aver effettuato i controlli sulla Carta nazionale dei servizi inserita nel lettore, fornirà immediatamente al contribuente il codice Pin e la password per l’accesso a Fisconline.Per poter richiedere il Pin online, nello specifico bisognerà collegarsi al sito www.agenziaentrate.it (Area Riservata > Non sei ancora registrato > Registrazione a Fisconline > Richiedi il codice Pin) e digitare il reddito complessivo indicato nella dichiarazione presentata nel 2014 e il codice fiscale. Dunque, come già anticipato il modello sarà online a partire dal 15 aprile mentre per quanto riguarda la consegna, il periodo è quello compreso tra il 1°maggio ed il 7 luglio. Una volta ricevuto il Pin ed effettuato l’accesso si possono visualizzare la dichiarazione precompilata, l’elenco dei dati inseriti nella dichiarazione e di quelli che l’Agenzia non ha potuto inserire perché non completi o incongruenti. La precompilata è comunque facoltativa. È infatti sempre possibile presentare la dichiarazione dei redditi con le modalità ordinarie (modello 730 o modello Unico).

Condividi