Non riesci a dimagrire, colpa della psiche

1042

in formaQuante donne si chiedono perché non riescano a dimagrire nonostante gli enormi sacrifici senza trovare risposta? A sciogliere ogni dubbio c’è uno studio inglese condotto dalla dottoressa Beck: il motivo sarebbe connesso alla psicologia della donna.

Molte donne partono con l’idea pessimistica di non riuscire a dimagrire e vivono la dieta come un trauma, come una rinuncia continua, questo è il primo errore; per stare a dieta prima di tutto bisognerebbe convincersi di volerci stare davvero.

Ecco alcuni consigli della dottoressa Beck per affrontare serenamente la dieta. Regola numero uno: se si è a dieta lo si è sempre, sia quando si è a tavola con gli amici o la famiglia sia quando si è sole davanti al frigorifero, anche se gli altri non vedono non significa che il corpo non assuma calorie in eccesso o cibi troppo grassi.

Bisognerebbe tenere presente che una dieta equilibrata prescritta da un professionista garantisce il giusto apporto di nutrienti e non porta certamente alla morte per fame, non è necessario coricarsi con la sensazione di stare per esplodere per il troppo cibo. Non conta quanto si mangia ma cosa si mangia.

Non pensare mai “Non riuscirò a dimagrire” , si dimagrisce prima con la testa e poi con il corpo e ogni volta che si sta per infrangere una delle suddette regole basterebbe fermarsi un attimo a riflettere per chiedersi “Sto facendo la cosa giusta?”

 

Foto Luca Fazzolari

Condividi