Novoli, uomo deceduto da 1 mese le due figlie lo vegliano tra vermi ed escrementi

301

Un dramma davvero singolare quello che si è consumato ieri mattina a Novoli,un piccolo centro del Salento. Tutto è cominciato quando un pensionato di 88 anni di Novoli è praticamente stato ritrovato morto nella sua abitazione, ma la cosa assurda è che l’uomo era purtroppo morto ormai da un mese. La scoperta è stata effettuata dai carabinieri allertati da un parente che era andato a trovarlo.L’uomo stando a quanto riferito dai carabinieri sarebbe stato ritrovato seduto su una sedia sdraio tra escrementi e rifiuti con una coperta addosso.Ma questa non è stata l’unica scoperta effettuata dai carabinieri visto che nell’abitazione in condizioni davvero disastrate sono state ritrovate le due figlie di 48 e 50 anni che praticamente vegliavano il padre da oltre un mese. Le due figlie non hanno praticamente comunicato il decesso del padre ed hanno trasformato la stanza in una cappella funeraria.

La figlia di 50 anni è stata sottoposta ad un trattamento sanitario obbligatorio mentre la più piccola è stata affidata ad una casa di cura. Come già anticipato l’abitazione dell’uomo è stata ritrovata in condizioni igieniche pessime, la stanza era piena di vermi ed insetti e per evitare che questi potessero uscire fuori dalla porta le figlie hanno posto delle buste di plastica davanti le fessure. Adesso, il sostituto procuratore di Lecce Stefania Mininni ha aperto un’inchiesta per occultamento di cadavere.Secondo i primi rilievi effettuati dai medici del 118 la morte dell’uomo sarebbe avvenuta per cause naturali.   Il cadavere dell’uomo adesso si trova presso la camera mortuaria di Lecce per l’autopsia.

Condividi