Nuovo caso di meningite a Caserta, vittima un bimbo di 4 anni

204

E’ ancora riservata al prognosi per il bambino di 4 anni trasferito al Cotugno di Napoli, dall’ospedale Civile di Caserta, in quanto colpito da meningite di tipo C.

“Quando il piccolo è arrivato – spiega il direttore sanitario Giulio Liberatore – presentava sintomi molto evidenti così l’abbiamo tenuto in isolamento nel reparto di Pronto Soccorso pediatrico; abbiamo poi deciso di trasferirlo al Cotugno dove la diagnosi di meningite batterica è stata confermata. Inoltre come Asl di Caserta ci siamo dotati prima di molte altre strutture di 4500 vaccini contro il meningococco, e di alcune centinaia di dosi per le altre forme di meningite, che sono comunque molto rare”. L’Azienda ospedaliera ci tiene a specificare che non esiste un allarme a Padova: il rischio di contagio, infatti, è reale nei primi due giorni di malattia; in quel periodo il bambino si trovava ad Udine, dove è scattata la profilassi.

I vertici dell’azienda ospedaliera di Caserta confermano il caso precisando che tutte le misure di profilassi sono state espletate e che il reparto di pronto soccorso pediatrico risulta attualmente funzionante e a pieno regime.

Intanto oggi è rimasto chiuso, come disposto ieri dal sindaco Carlo Marino con ordinanza urgente, l’Istituto comprensivo “Ruggiero”, III Circolo, dove il piccolo frequentava la scuola dell’infanzia.

Condividi