Omeopatia,dall’Australia lo studio shock: è inefficace

401

Quello dell’omeopatia è stato sempre un tema piuttosto dibattuto e sul quale sono stati dati pareri contrastanti nel corso degli anni. Intanto per chi non sapesse bene di cosa stiamo parlando diciamo subito che l’omeopatia è una controversa pratica della medicina alternativa basata sui principi formulati dal medico tedesco Samuel Hahnemann verso la fine del XVIII secolo.

Attualmente in Italia vi sono medici e farmacisti specializzati in omeopatia e contemporaneamente esistono tanti pazienti che dichiarano di sentirsi bene e soprattutto di trovarsi bene seguendo le cure omeopatiche. Ma dall’Australia arriva uno studio condotto da alcuni esperti australiani secondo i quali l‘omeopatia non risulterebbe efficace quanto sembra, ma anzi è considerata inutile ed anche pericolosa.

Omeopatia,dall'Australia lo studio shock è inefficace

“Non c’è ragione fondata per dire che funzioni meglio di una pillola di zucchero.Le persone che vi si affidano possono mettere a rischio la propria salute, rifiutando o ritardando trattamenti per i quali esista una buona evidenza di efficacia e sicurezza”, è questa la conclusione del rapporto redatto dal National Health and Medical Researchg Council australiano, ovvero il massimo organismo nazionale per la ricerca medica. La ricerca in questione è stata effettuata dal National Health and Medical Research Council australiano che in questi giorni ha pubblicato i risultati di un’analisi durata ben due anni nel corso dei quali sono stati valutate circa 225 ricerche scientifiche sull’effetto dei farmaci omeopatici in circa 68 patologie. “Basandosi sui dati disponibili riguardo all’efficacia dell’omeopatia l’Nhmrc conclude che non esistono patologie per le quali esistono prove di una reale efficacia dell’omeopatia”, questo quanto si legge nel rapporto del National Health and Medical Research Council. 

Condividi