Omicidio Meredith, Amanda e Raffaele assolti per non aver commesso il fatto

176

Assolti Raffaele Sollecito ed Amanda Nox, è questa la decisione presa nella giornata di ieri dalla quarta sezione penale Cassazione che ha praticamente annullato la sentenza dell’appello bis.

Ricordiamo che i due ragazzi erano stati accusati di aver ucciso Meredith Kercher lo scorso novembre del 2007 a Perugia e nello specifico erano stati condannati in appello a 25 anni di reclusione il primo ad a 28 anni e sei mesi la seconda, mentre Amanda è stata condannata a tre anni per calunnia, pena che la ragazza ha già scontato.Dopo quasi otto anni dunque si conclude la vicenda giudiziaria che ha tenuto tutti con il fiato sospeso.

Omicidio Meredith, Amanda e Raffaele assolti per non aver commesso il fatto

Sollecito ha atteso la sentenza insieme al padre con il quale ha aspettato la sentenza.«È finita… è finita….Stiamo piangendo di gioia», sono state queste le parole dichiarate dal padre, che palesemente commosso non è riuscito a dire altro. «È stata una battaglia durissima, era pacifico che Sollecito è innocente, e questa Cassazione ha avuto il coraggio di affermarlo. Ora Raffaele torna a riprendersi la sua vita», questo invece quanto dichiarato dall’avvocato di Sollecito, ovvero l’Avvocato Bongiorno. Intervenuto anche l’avvocato della Knox, Della Vedova, il quale ha dichiarato:”le ho appena comunicato la sentenza di assoluzione definitiva. Ovviamente lei è felice. Finalmente l’errore è stato emendato dalla Corte di Cassazione. È un importante riconoscimento per la giustizia.Chiederemo il risarcimento per ingiusta detenzione”. Altro stato d’animo invece per la famiglia Kercher, intuibile anche dalle parole del loro avvocato, il quale al termine della sentenza ha dichiarato:«È una verità difficile da digerire, per noi che l’abbiamo difesa e per i giudici che hanno emesso i verdetti di condanna».   

Condividi