Opinioni dipendono dalle Nostre Mappe Mentali

3415
opinioni-mappe-mentali

Opinioni- Da cosa dipendono le Opinioni? Semplicemente dalle Nostre Mappe Mentali

opinioni-mappe-mentali
Questa mattina rientravo dal mare e ascoltavo Radio RTL 102.5  Ogni mattina propongono un sondaggio, dove gli ascoltatori sono invitati a dire la loro opinione.

Oggi la domanda era:
Obiettivi: è importante raggiungere risultati ad ogni costo?”

E qui le opinioni ovviamente divergevano: chi diceva “Si, ad ogni costo..” e chi invece diceva “No, non posso violare la mia dignità, i miei valori..”

Chi ha ragione? Ovviamente entrambi, poichè non esiste un’opinione giusta o sbagliata. Esiste la “nostra opinione”. E in base a quella noi agiamo.

E qui si possono aprire due argomenti molto interessanti che in veste di Coach posso aiutarti ad approfondire:

  1. da cosa viene “definita” la nostra opinione
  2. cosa ci permette di raggiungere risultati, indipendentemente dalla nostra opinione

Oggi voglio parlarvi del primo punto, che è quello da cui poi tutto si sviluppa..

Ognuno di noi ha la “sua opinione“. Che spesso, molto spesso, diverge dall’opinione di altri. E anche dove ci troviamo d’accordo, ci rendiamo conto che ci differenziamo anche solo per delle sfumature che, nell’arco del tempo, possono fare la differenza.

interpretazioni-percezioni-mondoInterpretazioni Percezioni Mondo– Diverse interpretazioni del Mondo, quando X significa Y. Pnl si parla di “mappe”: ogni persona ha la sua mappa, cioè ha la sua cartina con cui interpretare il mondo. E lo sapete anche voi, la mappa non è il territorio. Se chiediamo a tre persone che abitano… [Leggi]

La prima cosa da sapere è che noi creiamo la nostra realtà interna, cioè la nostra opinione del mondo e di come vanno le cose del mondo, attraverso 5 canali percettivi: i nostri sensi.

Se ci pensate, cosa è che mette in comunicazione l’esterno, cioè il mondo, con l’interno, cioè noi e il nostro pensiero?

Sono i nostri sensi il tramite tra la realtà oggettiva, cioè quello che sta fuori di noi, cioè il mondo e che è uguale per tutti,  e la realtà soggettiva, cioè quello che sta dentro di noi, cioè quello che noi vogliamo vedere del mondo e che poi diventerà quello che noi pensiamo del mondo.

In Pnl si dice che la mappa non è il territorio. Che significa che quello che sta dentro di noi (le mappe mentali) non sono il territorio (il mondo).

Noi diamo un’interpretazione soggettiva, attraverso i ostri 5 sensi, a quello che vediamo, ascoltiamo, gustiamo, odoriamo, tocchiamo e proviamo (aggiungiamoci anche il 6′ senso) rispetto al mondo.  Ci rapportiamo con l’esterno e ne interpretiamo la realtà. Diciamo che andiamo a cercare nel mondo, attraverso i nostri sensi, quello che del mondo ci fa piacere cercare (o comodo)

Del resto, non ti è mai successo di vivere la stessa esperienza insieme ad un’altra persona, e farsene un’idea completamente diversa?

Bè, l’esempio è il sondaggio di stamattina.

gusti-diversiGusti Diversi e Persone Diverse, vi siete mai chiesti perchè? Uno studio pubblicato su Focus, spiega come sia possibile che esistano valutazioni diverse di uno stesso oggetto, sapore, persona. Gusti Diversi in fatto di cibo, moda, persone non dipendono solo dall’educazione e dall’ambiente in cui si… [Leggi]

Una parte di persone ha detto che…  si, risultati a ogni costo.. e una parte ha detto  che.. no, se il prezzo da pagare è troppo alto.

Cioè questo significa che

  • le persone che hanno detto si, si sono create una mappa del mondo dove hanno messo in evidenza alcuni aspetti, ad esempio la soddisfazione del realizzare un risultato, il vantaggio di viverlo, il piacere fisico e materiale di averlo raggiunto, l’autostima che questo sviluppa, la forza interiore, la costanza, la perseveranza.. e si sono create questa mappa utilizzando quei sensi che gli hanno fatto cercare nel mondo questi aspetti che sentivano più in linea con il loro modo di essere: guardando i successi degli altri, ricordando i propri, ascoltando la soddisfazione espressa da chi ce l’ha fatta..
  • le persone che hanno detto no, si sono create una mappa del mondo dove hanno messo in evidenza altri aspetti, ad esempio il rispetto dei propri valori, delle proprie convinzioni, dove probabilmente al “risultato ad ogni costo” hanno collegato qualcosa che hanno visto e che non è piaciuto, o che le ha fatte soffrire.. si sono creati questa mappa utilizzando gli stessi sensi delle altre persone ma focalizzandoli su aspetti e situazioni diverse, quindi notando magari il risvolto negativo del risultato a ogni costo, che potrebbe essere: guardare a chi ha sgomitato a destra e a manca per riuscire, ascoltare mettere in discussione valori e convinzioni, provare risentimento per chi ha calpestato magari i propri diritti, il proprio pensiero, i valori, le convinzioni..

Non c’è un giusto o uno sbagliato: ci sono diverse mappe mentali del mondo e diverse opinioni.

Peccato che noi pensiamo sempre che la nostra, sia la migliore.

Ma come nell’immagine del Tao, in ogni bianco c’è un pò di nero e in ogni nero c’è un pò di bianco, in ogni mappa c’è qualcosa di utile e qualcosa di non utile per noi, importante è cogliere quello che ci manca ed ampliare.

Sarebbe bello imparare a confrontarsi con le altre mappe per cogliere quello che manca alla nostra ed integrare: questo si chiama Crescita Personale.

E la prossima volta completiamo l’argomento.

Condividi