Paolini agli arresti domiciliari Difeso da un Ragazzino

862

Paolini agli arresti domiciliari Difeso da un Ragazzino, il “fidanzatino”.


Paolini agli arresti domiciliari Difeso da un Ragazzino, come scrive su Libero la Cavallaro, si troverebbe in una posizione meno grave rispetto a quella iniziale che lo vedeva accusato di pedofilia e di detenzione di materiale pedopornografico.
Il fidanzato di Paolini spiega che non ha mai avuto rapporti a pagamento con il disturbatore televisivo e aggiunge che mai aveva avuto altri uomini nella sua vita e che proprio con lui aveva scoperto la sua bisessualità. Durante un massaggio ai piedi il giovane si sarebbe eccitato e dopo questo episodio sarebbe avvenuto il primo rapporto sessuale in auto.
Paolini non chiedeva nulla, questa è la sconvolgente confessione del ragazzino:

Ero io che decidevo quello che volevo fare con Paolini e il rapporto non era del tipo tu mi fai questo ed io ti do i soldi.

E riguardo il tariffario ripreso nella cantina di Paolini, il Ragazzo spiega che era tutto uno scherzo e che

Quando Paolini mi chiedeva di fare le cose, lo faceva sempre con gentilezza, non come una puttana

Condividi