Parroco arrestato per aver abusato di ragazzini: li drogava per poterne abusare

247

Dopo essere stato sospeso dalla Curia, in seguito a quanto venuto fuori da alcune indagini, adesso Don Manca è finito in carcere con l’accusa gravissima di pedofilia. Il parroco, stando a quanto riferito dai carabinieri avrebbe cominciato ad abusare di alcuni bambini ospiti dei centri del Cagliaritano, già tre anni fa proprio quando Don Manca prestata servizio a Mandas. Stando a quanto emerso nell’inchiesta coordianta dal Pm Liliana Legga sarebbero quattro gli abusi effettuati da Don Manca su quattro ragazzini nel 2012 e nel 2014; si tratta nello specifico di 2 dodicenni, dei quali avrebbe abusato quando ancora si trovava a Mandas e due sedicenni, abusati a Villamar. Il Pm parla comunque di atti sessuali non completi.

Il parroco aveva a disposizione delle canoniche ed è proprio li che si sarebbero consumati gli abusi. Don Pascal Manca è stato fermato a Selargius in provincia di Cagliari dove si era trasferito dopo la notizia dell’indagine aperta a suo carico dalla Procura di Cagliari.Dall’indagini purtroppo emergono particolari raccapriccianti, ovvero il parroco avrebbe anche usato bevande sedative per abusare dei minori. In totale sarebbero tre gli episodi contestati al parroco; avrebbe offerto delle bevande in cui erano stati disciolti sedativi per poter palpeggiare due ragazzini di 14 anni,ed in un altro caso invece utilizzando sempre la stessa tecnica avrebbe toccato la pancia e le parti intime di un altro ragazzino. Infine, al sacerdote viene anche contestato l’invio di foto pornografiche a minori. Tutti i ragazzini avrebbero confermato di aver subito abusi da parte del parroco. Il sacerdote risulta «incapace di controllare i propri impulsi». È quanto emerge nell’ordinanza del Gip di Cagliari che ieri ha portato all’arresto di don Pascal Manca,

Condividi