Peperoncino, l’arma letale contro l’obesità

1210

Stai facendo il possibile per dimagrire ma i risultati sono deludenti? Una delle alternative che va per la maggiore, è quella di mangiare piccante.La ricerca è stata effettiata da un Team dell’University oh Wyoming, i qualli hanno riscontrato che propio la capsaicina, ossia il principio attivo che rende il peperoncino piccante, potrebbe essere molto utile per perdere peso. La capsaicina ha la capicità di attivare e stimolare il nostro organismo.Peperoncino-il-valido-alleato-contro-lobesità

Proprio al 59esimo anno della Biophysical Society di Baltimora è stata data la notizia dal gruppo di ricercatori, i quali hanno specificato che :

“L’obiettivo principale del nostro lavoro sarebbe contrastare l’obesità, trasformando queste prime osservazioni in raccomandazioni dietetiche concrete. Il passaggio successivo, più a lungo termine, sarebbe quello di sviluppare nuovi farmaci in grado di prevenire e trattare l’obesità, appositamente disegnati in modo da agire sugli ‘interruttori’ ai quali si lega la capsaicina (recettori TRPV1)”.

Nello specifico, tale sostanza, ovvero la Capsaicina, stimolerebbe l’organismo alla termogenesi, ovvero quel processo volto al bruciare l’energia e creare dunque calore, di conseguenza il peperoncino stimolerebbe i recettori ad innescare tale meccanismo. Adesso non rimane che provare questo metodo alternativo per provare a dimagrire, anche se dobbiamo dire che molte persone non riescono propio di mangiare piccante, quindi questo metodo potrà essere provato solamente a coloro che piace sentirsi bruciare la bocca.

Condividi